Questo importante consiglio da sapere può salvare la tua vita o quella del tuo bambino secondo questa infermiera – Tuxboard

-

In questo articolo imparerai un semplice consiglio che ti aiuterà a riconoscere i segnali premonitori di gravi malattie sul viso.

Sia sul tuo viso che su quello del tuo bambino, potresti notare dei segni rossastri. Ecco un trucco che permette di identificarne l’origine.

Segni rossastri sul viso: è grave, dottore?

Al mattino presto potresti svegliarti con segni preoccupanti sul viso. Potresti notarlo anche sul viso del tuo bambino. Quindi, naturalmente, ti poni mille e una domanda.

Esistono diverse cause di eruzioni cutanee. Ad esempio, lo stress e l’affaticamento possono innescare anomalie sul viso. Lo stesso vale per le allergie o l’assunzione di farmaci.

Inoltre ! In alcuni casi, questi possono essere sintomi di una malattia più grave come la scarlattina o il morbillo. Anche i più piccoli possono prendere la varicella.

Quindi per i genitori è molto importante saper riconoscere i segnali d’allarme di una malattia potenzialmente grave.

Sarah Hunstead, infermiera pediatrica e creatrice del gruppo educativo per l’infanzia e il primo soccorso CPR Kids, ha altro da dire. Spiega che è necessario monitorare attentamente i segni sospetti sul viso.

Perché se il segno cambia colore, o diventa più grande, diventa urgente rivolgersi a un medico di base. Sarà in grado di riconoscere l’origine della macchia e determinare se c’è o meno una malattia.

Ma non è tutto! Perché la signora Hunstead spiega anche che esiste un trucco molto semplice che permette di riconoscere l’origine di questo grande marchio. Questo deve essere fatto con una penna.

Oltre ad essere molto semplice, questo trucco è molto veloce. Perché bastano pochi secondi. Consiste quindi nel tracciare con una penna un contorno attorno alla zona sospetta.

Un consiglio semplice ed efficace

Per realizzare questo trucco come dovrebbe essere, è meglio usare una penna a sfera adatta alla pelle. Questo è ciò che ti aiuterà a notare eventuali cambiamenti nel marchio, come ad esempio un aumento delle sue dimensioni.

I nostri colleghi di Closer spiegano che la signora Hunstead offre un piccolo trucchetto: “ Tracciamo il contorno con una penna, poi controlliamo di nuovo! “.

Questa infermiera pediatrica aveva altro da dire al riguardo truccoin un recente post su Instagram: “ Prendi una penna, cerchia l’area e controlla di nuovo più tardi. “È un modo semplice per vedere se qualcosa si sta diffondendo o meno”.

Quindi se noti un aumento della macchia, potrebbe essere il risultato di un’eruzione cutanea o di una puntura. Stai tranquillo, questo non è sempre pericoloso.

Ma in ogni caso, è meglio consultare per accertarsi se tuo figlio ha bisogno di cure o meno. Il NHS (Servizio Sanitario Nazionale) consiglia di fidarsi del proprio giudizio.

“Sulla pelle scura e nera, potrebbe essere più facile vedere l’eruzione cutanea o i cambiamenti di colore sulla pianta dei piedi, sui palmi delle mani, sulle labbra, sulla lingua e all’interno delle palpebre,” ha detto il servizio sanitario nazionale.

Ma attenzione! In alcuni casi, il tuo bambino ha un’eruzione cutanea accompagnata da altri sintomi. Come rigidità del collo, disagio alla luce o confusione

Ma anche febbre alta, difficoltà respiratorie con grugniti e mancanza di respiro, ad esempio. Il piccolo potrebbe anche avere un’eruzione cutanea che assomiglia a piccoli lividi.

Persino peggio ! Possono anche avere pelle e labbra pallide, blu, grigie o screziate. In tal caso è necessario chiamare il 15 o recarsi al pronto soccorso.

avatar

Shay Coquelit

Ciao, sono Shay, redattore web specializzato in notizie sulle celebrità e programmi TV. Fin da piccola amavo seguire il festival di Cannes. Da sei mesi scrivo articoli nella sezione Persone, cinema e media. La mia passione per questi campi si riflette in ciascuno dei miei articoli. Resta sintonizzato su Tuxboard per le mie ultime notizie e analisi!

-

PREV Questi alimenti che non fanno ingrassare da assumere in caso di attacchi di fame
NEXT Questo motore progettato dalla Toyota funziona senza benzina né elettricità