Vero e proprio bruciagrassi, questo ortaggio viene consumato raramente

Vero e proprio bruciagrassi, questo ortaggio viene consumato raramente
Vero e proprio bruciagrassi, questo ortaggio viene consumato raramente
-

Non esiste una ricetta miracolosa, ma questo ortaggio poco consumato è un vero alleato per mantenere una dieta sana e varia. E in più lo troviamo ovunque.

La Francia è un paese paradossale, secondo NielsenQ, leader mondiale nell’analisi del comportamento dei consumatori. I francesi sono sicuramente molto attenti alla propria linea – il 43% di loro dichiara di aver già seguito una dieta povera di zuccheri e il 79% delle famiglie dichiara di prestare particolare attenzione all’alimentazione – ma negli ultimi anni l’INSERM ha regolarmente lanciato il campanello d’allarme l’aumento dell’aumento di peso in Francia. Oggi, quasi un francese su due è in sovrappeso o obeso.

Colpa della gastronomia nazionale tanto cara ai francesi o delle catene di fast food che crescono come funghi? Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), i francesi non consumano abbastanza verdura, solo 321 grammi al giorno per persona rispetto ai 400 g raccomandati dall’OMS. Si piazzano dietro Grecia (472 g), Italia (440 g), Spagna (363 g) e Austria (330 g). Quindi con l’arrivo dell’estate e delle verdure di stagione, colorate e salutari, potrebbe essere il momento di mettere da parte carote e patate (le due verdure preferite dai francesi) per mangiare una delle stelle dei mercati francesi.

Regina della cucina mediterranea, la melanzana è una vera alleata quando si intraprende una dieta. Tuttavia, è lungi dall’essere tra le verdure più apprezzate in Francia. Ovali o allungate, bianche o graffiti, italiane o giapponesi… Esiste un’ampia varietà di melanzane, tutte ricche di micronutrienti e povere di calorie. La melanzana è infatti un alimento ipocalorico con solo 25 kcal/100 g. La sua ricchezza in acqua (90%) e fibre contribuisce alla sazietà, al controllo del peso e alla digestione.

Niente più insalata senza vinaigrette e spinaci annacquati, la consistenza e la versatilità delle melanzane ti permettono di variare le ricette scoprendo specialità divertendoti senza sbottonarti i jeans. Con una caponata siciliana, una moussaka (leggera) greca o tagliata a julienne per sostituire la pasta, ricca di carboidrati, è l’occasione per viaggiare partendo dalla tua cucina. Meno conosciuto, esiste anche il succo di melanzane che aiuta, tra l’altro, a ridurre il colesterolo e può avere proprietà antinfiammatorie; alcuni fanno anche infusi freddi con la buccia;

La melanzana non fa solo bene al peso, ma favorisce anche il funzionamento del fegato e della cistifellea che elimina le tossine accumulate nel corpo, così come il cuore grazie agli antiossidanti presenti nella sua pelle. Come per la maggior parte delle verdure, la maggior parte dei nutrienti si trova nella buccia, quindi è meglio evitare di sbucciarla.

La melanzana però ha un difetto, che può rovinare una dieta: è una spugna. La sua buccia non è sufficiente a formare una barriera assorbente sufficientemente efficace contro i grassi durante la cottura. Si consiglia quindi di optare per la cottura a vapore, oppure al forno senza grassi aggiunti. Ma state tranquilli: si sposa meravigliosamente con spezie e altri condimenti. Oltre a ciò, è uno degli alimenti migliori quando si intraprende un percorso di perdita di peso.

-

PREV sale individuato in uno studio – La Nouvelle Tribune
NEXT “Siamo in allerta, aspettiamo un’altra ondata”: di fronte all’epidemia di colera, Mayotte resta in allerta di fronte al rischio di un’esplosione di casi