Questa bevanda che pensiamo sia salutare, in realtà stimola l’ormone della fame e stuzzica il nostro appetito!

Questa bevanda che pensiamo sia salutare, in realtà stimola l’ormone della fame e stuzzica il nostro appetito!
Questa bevanda che pensiamo sia salutare, in realtà stimola l’ormone della fame e stuzzica il nostro appetito!
-

Se stai cercando di perdere peso, ciò che bevi è importante quanto ciò che mangi. Alcune bevande, in particolare le bibite gassate, possono compromettere un’intera dieta. Altri, al contrario, sono estremamente utili nell’ambito di un programma di perdita di peso, in particolare per la loro ricchezza di micronutrienti. Ma attenzione ai falsi amici, questo bevanda presentato per molti anni come sano sarebbe in effettinemico della linea. Spieghiamo perché.

L’effetto delle bevande sull’appetito

Per favorire la perdita di peso, le bevande possono agire in diversi modi. Possono avere un effetto diuretico per ridurre la ritenzione idrica, agire come soppressore dell’appetito per ridurre l’appetito o addirittura stimolare la combustione dei grassi per aumentare il metabolismo e quindi il dispendio calorico a riposo. Questo è particolarmente vero nel caso del succo di limone. Consumato pressato in un bicchiere di acqua tiepida al mattino a stomaco vuoto, fornisce un effetto saziante e aiuta a ridurre i livelli di zucchero nel sangue.

Lo consigliano anche i nutrizionisti tè verde. La sua composizione ricca di inina accelera la perdita di peso e la combustione dei grassi. Aumenta anche il dispendio energetico, che aiuta a bruciare calorie. Il suo effetto diuretico è notevole, così come la sua capacità di favorire un’adeguata distribuzione dei grassi nell’organismo. Ma se queste bevande si adattassero perfettamente alla dieta, altre avrebbero effetti dannosi sul funzionamento ormonale.

I pericoli dell’acqua frizzante

Gli ormoni sono essenziali per il corretto funzionamento di tutto il corpo. Agiscono sul sonno, sull’umore e sull’appetito. Grelinasoprannominato “l’ormone della fame”, ha effetti sul cervello indicando quando il corpo ha bisogno di rigenerarsi. Inoltre, se il suo funzionamento viene interrotto, favorirà l’accumulo di grasso. E una bevanda avrebbe effetti deleteri su questo ormone: l’acqua frizzante.

Ricercatori palestinesi dell’Università Beir Zeit hanno condotto uno studio sugli effetti del consumo di acqua frizzante. Hanno stabilito che chi lo beve regolarmente sperimenta un aumento dell’appetito, che ovviamente può portare ad un aumento di peso. Infatti, è l’anidride carbonica presente nell’acqua frizzante che sembra provocare un aumento della grelina, l’ormone dell’appetito.

Leggi anche:

Acqua frizzante: nemica della linea?

Questi ricercatori hanno esaminato gli effetti di bevande frizzanti sia su ratti da laboratorio che su un gruppo di venti volontari umani. I risultati hanno rivelato che i livelli di grelina nei soggetti che consumavano regolarmente bevande analcoliche erano sei volte superiori a quelli osservati nei gruppi di controllo. Nei roditori osservati, gli scienziati hanno notato un aumento del grasso intorno al fegato e alcuni ne hanno addirittura guadagnato 20% di peso aggiuntivo.

Anche se i minerali contenuti nell’acqua frizzante sono benefici per l’organismo, il suo alto contenuto di sale ha conseguenze indesiderabili: la comparsa della cellulite. L’eccesso di sale aumenta la ritenzione idrica e quindi la congestione dei tessuti: due cause della cellulite. In conclusione, l’acqua frizzante non va consumata in grandi quantità se si vuole perdere peso e ritrovare il proprio peso “corpo estivo”.

-

PREV 2 oncologi concordano sul miglior ortaggio antitumorale
NEXT “Giugno senza zuccheri aggiunti”: siete pronti per questa nuova sfida collettiva?