Dubréka: il DPS lancia il 1° giro di giornate nazionali di vaccinazione antipolio

-
Personale e partner del DPS Dubréka

Come il DCS e il DPS del paese, la direzione sanitaria prefettizia (DPS) di Dubréka ha lanciato ufficialmente questo giovedì 9 maggio 2024 la campagna di vaccinazione antipolio 2024 Organizzata sotto l’egida del Direttore sanitario prefettizio, questa 1ehm La tornata di giornate nazionali di vaccinazione contro la poliomielite nel 2024 mira a proteggere i bambini di età compresa tra 0 e 59 mesi da questa temuta malattia. L’evento, svoltosi presso il centro sanitario “Mafoudia”, situato nel comune urbano di Dubréka, è stato caratterizzato dalla presenza del rappresentante del prefetto, dei funzionari sanitari locali, dei rappresentanti dei partner e dei membri della comunità, ha osservato Guineematin.com attraverso uno dei suoi giornalisti.

La poliomielite, una malattia virale che colpisce soprattutto i bambini di età inferiore ai cinque anni, può causare paralisi permanente. Tuttavia, grazie agli sforzi costanti delle autorità sanitarie del paese, la poliomielite è sul punto di essere eradicata in Guinea. In ogni caso, la campagna di vaccinazione lanciata questa mattina a Dubréka si inserisce in questa dinamica. Nel suo discorso di apertura, il direttore sanitario della prefettura di Dubréka ha sottolineato l’importanza di questa campagna per prevenire la poliomielite e proteggere la salute dei bambini di Dubréka. Il dottor Bintou Condé ha inoltre invitato gli attori coinvolti in questa operazione a dimostrare la propria responsabilità per il successo della campagna.

Dott. Bintou Condé, Direttore della Sanità della Prefettura di Dubréka

“Dalla notifica dell’epidemia di Poliovirus derivato dal ceppo vaccinale di tipo 2 nel luglio 2023, la Guinea continua a registrare casi confermati nelle prefetture e nelle regioni del Paese. A tal fine, in conformità con le linee guida dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, il Ministero preposto alla Sanità e all’Igiene Pubblica in collaborazione con i suoi partner sta organizzando il 1ehm ciclo di giornate nazionali di vaccinazione contro l’epidemia su tutto il territorio nazionale a partire dall’anno 2024. Questa campagna riguarda tutti i bambini da 0 a 59 mesi indipendentemente dal loro stato vaccinale. Come sapete, la poliomielite è una malattia molto contagiosa e debilitante, che a volte può portare alla morte. Colpisce soprattutto i bambini sotto i 5 anni. In assenza di un trattamento curativo, la vaccinazione rimane l’unica misura preventiva efficace contro questa malattia. Ecco perché è necessaria la somministrazione ripetuta del vaccino antipolio affinché tutti i bambini siano protetti per tutta la vita… Di fronte a questa situazione, nel quadro di questa lotta contro la poliomielite, si sono registrati progressi significativi in ​​diversi settori: rafforzamento immunità nei bambini; rafforzamento della sorveglianza della paralisi flaccida acuta (AFP); per la catena del freddo e le attrezzature. Questo progresso è stato ottenuto grazie all’impegno politico del Governo della Repubblica con il sostegno dei partner tecnici e finanziari, dei nostri valorosi operatori sanitari, e soprattutto della mobilitazione della società civile e di quella delle nostre comunità. Tuttavia, alcune sfide devono ancora essere affrontate. Per essere efficiente, ogni distretto sanitario deve avere meno del 5% di bambini non vaccinati alla fine di questa campagna. È anche l’unica condizione per dichiarare la Guinea libera da questa malattia nel corso di valutazioni indipendenti da parte di esperti internazionali. Colgo quindi l’occasione per lanciare un appello urgente alle équipe a tutti i livelli della catena operativa di attuazione di questa campagna, affinché dimostrino responsabilità e creatività affinché questa 1ehm il passaggio della JNV al conto dell’anno 2024 è un diritto alla salute dei bambini e un dovere degli operatori sanitari di soddisfare questo diritto”, ha sottolineato, prima di rendere omaggio al presidente della transizione, il generale Mamadi Doumbouya, nonché al Ministro della Sanità e dell’Igiene Pubblica, dottor Oumar Diouhé Bah, per aver fatto del settore sanitario una delle priorità del governo.

Presiedendo questa mattina la cerimonia di lancio, Almamy Aly Camara, segretaria generale responsabile delle comunità decentrate della prefettura, in rappresentanza del prefetto presente all’evento, si è congratulata innanzitutto con il direttore prefettizio della sanità di Dubréka e con tutto il suo team per i loro instancabili sforzi a favore delle popolazioni di Dubréka. Ha inoltre invitato le famiglie a dare importanza a questa campagna.

Almamy Aly Camara, segretario generale responsabile della comunità di Dubréka

“Abbiamo seguito con attenzione il discorso della signora DPS. Mi sono ricordato di un passaggio molto particolare poiché parlava di bambini. Penso che quando parliamo di bambini parliamo del futuro di un Paese. La maggior parte di noi qui ha figli… Pertanto, dobbiamo rimanere mobilitati affinché questa campagna abbia successo. È a voi che vorrei innanzitutto congratularmi con la direzione prefettizia della sanità e con tutti gli altri partner coinvolti in questa campagna per la qualità dell’organizzazione… Quindi, in questa campagna che inizierà dal 10 al 13 maggio dobbiamo garantire che Dubréka può distinguersi in modo positivo. Per questo invito tutte le famiglie a prestare particolare attenzione a questa campagna affinché alla fine di questa campagna si raggiungano gli obiettivi assegnati dal governo”, ha sottolineato.

Oltre a proteggere i bambini dalla poliomielite, questa campagna di vaccinazione aiuterà anche a rafforzare il sistema sanitario della prefettura, sensibilizzando sull’importanza delle vaccinazioni e rafforzando le capacità degli operatori sanitari. Per il consulente dell’OMS, dottor Djenab Chérif Sow, la consapevolezza è il modo migliore per combattere questa malattia.

Dr Djenab Chérif Sow, rappresentante dell’OMS Dubréka

“Proprio a Dubréka sono stati registrati due casi confermati di Poliomielite tra il 2023-2024. Questa campagna si svolge dal 10 al 13 maggio 2024 nei 38 distretti sanitari del Paese e siamo in competizione. Le squadre andranno porta a porta per vaccinare i bambini di età compresa tra 0 e 5 anni. La lotta contro la poliomielite deve essere una lotta di tutti per evitare che i nostri figli restino handicap eterni. E per fortuna tutti hanno la cura per questa malattia, parlo di consapevolezza che non richiede soldi. Sensibilizziamo intorno a noi per porre fine alla poliomielite, per sradicarla completamente dal mondo. La salute delle nostre popolazioni in generale e quella dei nostri figli in particolare è la preoccupazione di tutti. Mobilitiamoci insieme affinché tutti i genitori comprendano l’importanza della vaccinazione e che tutti i bambini, compresi i neonati, si presentino ai vaccinatori quando visitano le famiglie… L’OMS è impegnata e ribadisce il suo impegno a sostenere il DPS di Dubréka nel miglioramento della salute dei bambini la sua popolazione”, ha detto.

Tieni presente che questo 1ehm Il ciclo di questa campagna di vaccinazione si svolgerà dal 10 al 13 maggio 2024. E sarà realizzato in tutti i distretti della prefettura di Dubréka, con particolare attenzione alle zone rurali e alle comunità più emarginate. Equipe mediche mobili viaggeranno attraverso villaggi e quartieri per somministrare il vaccino ed educare i genitori sull’importanza della vaccinazione per la salute dei loro figli.

Malick DIAKITE per Guineematin.com

Tel: 626-66-29-27

-

PREV Lo screening del cancro al seno deve iniziare all’età di 40 anni, insiste la Canadian Cancer Society
NEXT Giornata mondiale del lupus: 10 maggio 2024