Giurò. Presto un semplice esame del sangue per individuare il cancro ai polmoni? | Settimanale 39

-

Un semplice esame del sangue per individuare il cancro ai polmoni, un grande progresso dell’ospedale universitario di Besançon ©DR
Un passo avanti promettente

Il cancro del polmone è un cancro comune con una prognosi sfavorevole. È la principale causa di morte per cancro nel mondo. L’attuale esame di riferimento è la TC a basso dosaggio, ma la diagnosi precoce è ancora troppo bassa. Inoltre porta a numerosi falsi positivi che provocano molta ansia nel paziente. Gran parte della ricerca è attualmente focalizzata sulla rilevazione, nella circolazione sanguigna, di biomarcatori specifici del cancro del polmone. Il rilevamento rimane complesso, poiché i biomarcatori sono scarsamente concentrati nel sangue.

Identificare gli obiettivi più discriminanti nel sangue

Il dottor Zohair Selmani e il dottor Alexis Overs, medici dell’ospedale universitario di Besançon, hanno sviluppato uno script informatico “MethylSCan” (metilazione specifica dei tumori) per analizzare i database biologici pubblici di vari tumori. Il loro algoritmo integra biopsie liquide. Sono stati analizzati i dati di circa 400 pazienti con più di 450.000 potenziali target ciascuno.

L’obiettivo è mantenere solo gli obiettivi più discriminanti. Ne sono stati selezionati circa un centinaio per costituire biomarcatori tumorali rilevabili a dosi infinitesimali.

Biomarcatori biologicamente validati

Questa fase essenziale è stata sviluppata con la piattaforma EPIGENExp dell’Università della Franca Contea e dell’Ospedale universitario di Digione. Il test è stato effettuato su 40 campioni di sangue di 20 soggetti sani e 20 pazienti. Nel 95% dei casi, tracce tumorali sono state rilevate in pazienti con cancro ai polmoni e nessuna in soggetti sani. I primi risultati preliminari sono conclusivi e supportano la validazione del sistema.

Verso una medicina di precisione meno invasiva

Questo importante progresso medico potrebbe essere utilizzato per il monitoraggio dei pazienti ed esteso ad altri tumori (colon, pancreas, prostata, ovaie). I ricercatori vogliono generalizzare il suo utilizzo e individuare così la malattia più precocemente. Infine, si tratta di uno strumento di monitoraggio del cancro al polmone il più minimamente invasivo possibile per i pazienti attraverso un semplice esame del sangue. E un’alternativa meno onerosa e meno costosa per il sistema sanitario.

Yves Quemeneur

-

PREV questi 7 errori comuni che fanno ingrassare da evitare in caso di pancia piatta, secondo gli esperti
NEXT Dominique Turcq, Boostzone Institute – L’intelligenza artificiale maschera la rivoluzione silenziosa dei media in biologia – Strategie e gestione