Immunologia, la scienza che cambia la tua salute

Immunologia, la scienza che cambia la tua salute
Immunologia, la scienza che cambia la tua salute
-

In occasione della Giornata mondiale dell’immunologia del 29 aprile, tuffati nel cuore della scienza dirompente con il vicepresidente della ricerca e sviluppo di Sanofi in Francia, Jacques Volckmann.

“L’immunologia è una scienza sofisticata che studia le difese del nostro organismo”, spiega Jacques Volckmann. “Il sistema immunitario funge da vera e propria torre di controllo dell’organismo per proteggerci da alcuni attacchi esterni come virus o batteri. L’immunologia tenterà di capire come reagisce il nostro organismo per proteggerci attraverso la mobilitazione di un complesso sistema di cellule immunitarie. »

Il nostro sistema immunitario è coinvolto in numerosi meccanismi in atto nel nostro corpo. “Mantiene un delicato equilibrio. Uno squilibrio può infatti portare, ad esempio, ad un aumento delle reazioni infiammatorie. Ciò causerà varie malattie come la dermatite atopica, l’asma e possibili altre… Uno degli obiettivi sarà cercare di ripristinare l’equilibrio per prevenire o addirittura curare le disfunzioni di questo sistema immunitario. »

Un altro approccio all’immunologia è quello legato ai vaccini. “Questi aiutano a preparare il nostro sistema immunitario a riconoscere e combattere efficacemente molte malattie infettive. Grazie al vaccino alcuni sono completamente scomparsi. Inoltre, in campi come l’immunologia applicata all’oncologia, a volte è necessario risvegliare il sistema immunitario affinché riconosca le cellule tumorali come anomale e le elimini. »

Malattie autoimmuni, quando il sistema va male

Se il sistema immunitario lotta contro gli agenti esterni, a volte capita che questo bellissimo meccanismo vada storto. Tanto che attacca i normali costituenti del nostro corpo e provoca le cosiddette malattie autoimmuni come la sclerosi multipla o l’artrite reumatoide… “Abbiamo fatto progressi spettacolari nella comprensione dell’autoimmunità. È il caso del diabete di tipo 1, dove le cellule pancreatiche vengono spesso attaccate fin dalla nascita. Siamo riusciti a sviluppare trattamenti per ritardare questa distruzione e prevenire l’insorgenza del diabete. »

Immunologia, o tenendo conto della salute generale

“Il nostro obiettivo principale è avere un impatto positivo sulla vita dei pazienti e sulla società in generale”, afferma Jacques Volckmann. “Ad esempio, il trattamento preventivo contro il virus della bronchiolite nei neonati aiuta a ridurre le complicanze e quindi il numero di ricoveri ospedalieri. Ciò ha un impatto positivo sull’intero sistema sanitario e sullo stress dei genitori. Allo stesso modo, le recenti terapie contro la dermatite atopica offrono un’alternativa efficace ai corticosteroidi, migliorando così la qualità della vita dei pazienti. Siamo consapevoli della nostra responsabilità sociale nei confronti dei pazienti e di coloro che li circondano. La maggior parte di queste malattie portano in ospedale o addirittura al pronto soccorso. A volte impediscono loro di lavorare e, anche ai più piccoli, di frequentare la scuola normale”.

-

PREV il suo consiglio per morbidezza e sapore incomparabili
NEXT Invisibili e tabù, le malattie croniche intestinali sono visibili a Tolosa