La vaccinazione degli adolescenti contro l’HPV continua a Reunion

La vaccinazione degli adolescenti contro l’HPV continua a Reunion
La vaccinazione degli adolescenti contro l’HPV continua a Reunion
-

A Reunion, proseguirà la vaccinazione gratuita nelle scuole contro il papillomavirus umano per tutti gli studenti di 5a elementare, per la seconda dose, dal 21 maggio al 7 giugno 2024. In questa occasione sarà anche possibile ricevere una prima dose. Gli studenti dovranno essere muniti dell’autorizzazione dei genitori e della cartella clinica. Allo stesso modo, in città è possibile vaccinarsi presso il proprio medico, farmacista, ostetrica o infermiere. Pubblichiamo di seguito il comunicato stampa (Illustrazione foto rb/www.imazpress.com)

Per ridurre la circolazione del virus HPV e migliorare la copertura vaccinale alla Riunione, l’Agenzia sanitaria regionale, l’assicurazione sanitaria, il rettorato e gli operatori sanitari liberali si mobilitano e incoraggiano fortemente i genitori a vaccinare i propri figli, sia maschi che femmine, contro l’HPV dall’età di 11 anni.

– Qual è il legame tra HPV e cancro?

Ogni anno in Francia, 6.400 nuovi casi di cancro sono collegati al papillomavirus umano (HPV).

Nella maggior parte dei casi, i tumori legati all’infezione da HPV riguardano la cervice (44%), l’ano (24%) e l’orofaringe (22%). Sono anche responsabili di alcuni tumori della vagina, della vulva e del pene. Mentre la maggior parte dei tumori colpisce le donne, un quarto colpisce gli uomini.

Circa l’80% delle donne e degli uomini sono esposti a questi virus nel corso della loro vita. In generale, l’organismo è in grado di eliminare le infezioni da HPV, ma a volte queste persistono e causano lesioni precancerose. Queste lesioni possono svilupparsi in cancro diversi anni dopo.

– 2.900 casi di cancro cervicale legati all’HPV

Il cancro della cervice colpisce quasi 2.900 donne e provoca circa 1.100 morti ogni anno in Francia. Tutti sono collegati all’HPV. Ogni anno vengono individuate e trattate circa 30.000 lesioni precancerose della cervice. Possono richiedere un trattamento o un monitoraggio ginecologico speciale, talvolta con ripercussioni significative sul futuro ostetrico della donna, compreso il rischio di parto prematuro.

– Circa 1.500 casi di cancro anale legati all’HPV

I tumori anali legati all’HPV colpiscono ogni anno circa 1.500 persone, di cui circa 1.100 donne. Rappresentano il 90% dei tumori anali. Il tasso di incidenza è aumentato negli ultimi anni, in modo più marcato tra le donne di età compresa tra 50 e 60 anni.

Le infezioni da HPV di solito scompaiono entro pochi mesi. Ma alcuni di essi possono persistere e trasformarsi in malattie.

– Infezioni e tumori prevenibili grazie a un vaccino sicuro ed efficace

La vaccinazione, consigliata a ragazze e ragazzi di età compresa tra 11 e 14 anni, previene fino al 90% delle infezioni da HPV che causano il cancro. Un recupero è possibile per le giovani donne e i giovani uomini tra i 15 e i 19 anni (sono quindi necessarie tre dosi).

Si tratta di un vaccino sicuro ed efficace: nel mondo sono già state iniettate 600 milioni di dosi di vaccino, il che conferma l’ottimo profilo di sicurezza del vaccino HPV.

Dal 2007, questa vaccinazione ha dimostrato la sua efficacia in più di 20 paesi in cui la copertura vaccinale dei giovani adulti è elevata: Australia, Nuova Zelanda, Regno Unito, Spagna, ecc. Gli studi rivelano un’efficacia vicina al 100% sull’infezione, se il vaccino viene somministrato prima dell’inizio della vita sessuale.

– Copertura vaccinale in Reunion

• Prima dell’inizio della campagna di vaccinazione contro l’HPV, al 30 settembre 2023, la copertura vaccinale contro l’HPV con almeno 1 dose tra i giovani nati nel 2011 era del 17% tra le ragazze e del 9% tra i ragazzi della Riunione.

• Dopo la prima fase della campagna, al 31 dicembre 2023, questa copertura è aumentata fino a raggiungere il 21,5% a Reunion, rispettivamente il 27% tra le ragazze e il 16% tra i ragazzi con vaccinazioni effettuate in città e vaccinazioni effettuate alle scuole medie, un aumento di 10 punti tra le ragazze e di 7 punti tra i ragazzi, nella Reunion.

A livello nazionale l’aumento è stato di 17 punti per le ragazze e di 15 punti per i ragazzi.

– Gli operatori sanitari e le autorità incoraggiano la vaccinazione contro l’HPV a partire dall’età di 11 anni

Dall’ottobre 2023, l’ARS La Réunion, il Rettorato e l’Assicurazione sanitaria, in collaborazione con i centri di vaccinazione del CHU e del CHOR e con gli operatori sanitari autonomi, hanno organizzato la diffusione della vaccinazione nelle scuole e in città per gli adolescenti.

– Come si trasmette l’HPV? –

Questi virus vengono spesso trasmessi durante i rapporti sessuali con o senza penetrazione. Il preservativo, che è il miglior mezzo di protezione contro le malattie sessualmente trasmissibili, protegge solo parzialmente dall’HPV.

– Vaccinazione al college

La campagna vaccinale per la seconda dose nelle scuole medie maschili e femminili, di 5a elementare, si svolgerà dal 21 maggio al 7 giugno 2024.

I genitori interessati hanno ricevuto ad aprile una lettera con il modulo di autorizzazione al rientro.

Gli operatori sanitari verranno nelle scuole per la vaccinazione gratuita degli studenti, che dovranno essere muniti dell’autorizzazione dei genitori e della cartella clinica essenziale.

In questa occasione sarà possibile ricevere la prima iniezione anche per gli studenti che non avranno ricevuto la dose entro la fine del 2023. I genitori devono contattare il proprio medico curante o il farmacista per la seconda dose.

Vaccinazione da parte di un medico, farmacista, ostetrica o infermiere

Con la cartella clinica i genitori possono far vaccinare il proprio figlio adolescente dal professionista sanitario di loro scelta: medico, farmacista, ostetrica o infermiere.

Notizie dall’Isola della Riunione, Salute, Vaccino, HPV

-

PREV Il fegato sarebbe vitale quanto il cuore o il cervello
NEXT Come sono riuscite le zanzare a invadere la Terra?