“e4life” è presente a Expomed Eurasia con il suo innovativo dispositivo in grado di neutralizzare i virus influenzali e COVID con una percentuale di successo superiore al 90%

“e4life” è presente a Expomed Eurasia con il suo innovativo dispositivo in grado di neutralizzare i virus influenzali e COVID con una percentuale di successo superiore al 90%
“e4life” è presente a Expomed Eurasia con il suo innovativo dispositivo in grado di neutralizzare i virus influenzali e COVID con una percentuale di successo superiore al 90%
-
Classificato in: Scienza e tecnologia, Salute, Covid-19
Temi : Foto/multimedia, prodotto/servizio, fiera

Eurasia espostala più grande fiera medica tra Europa e Asia, è pronta ad accogliere più di cento aziende per scoprire le nuove tendenze tecnologiche e i prodotti più innovativi che cambieranno profondamente il mercato della sanità.

Questa è un’opportunità perfetta per farlo e4life per presentare il tuo dispositivo in base alla tecnologia e4shield, capace di neutralizzare i virus influenzali e Covid presenti nell’aria. Una tecnologia, brevettato in Italiache non utilizza agenti chimici o materiali filtranti, ma si basa sul trasmissione delle onde elettromagnetiche capace di neutralizzare la carica virale nell’aerosol.

“Questa mostra rappresenta una straordinaria opportunità per mostrare la nostra tecnologia innovativa (e4shield) in una regione dinamica e in continua evoluzione come l’Eurasia. In un clima di crescente consapevolezza dell’importanza della salute e della prevenzione delle malattie, c’è una crescente necessità di soluzioni intelligenti e tecnologicamente avanzate in grado di garantire ambienti sicuri per le popolazioni. e4life, con la sua tecnologia estremamente innovativa, costituisce la risposta più adeguata a questa esigenza. Le caratteristiche dei nostri dispositivi sono uniche sul mercato e possono contribuire enormemente a migliorare la salute e il benessere delle persone”, spiega Vincenzo Pompa, amministratore delegato di e4life.

e4life è stato lanciato grazie a a joint venture tra due leader mondiali: il gruppo ELTleader mondiale da oltre 70 anni nei sistemi di difesa elettronica, e Lendleasespecializzata in grandi progetti di rinnovamento urbano.

Tecnologia e4shieldche è al centro di e4life, è nato durante il periodo Covid grazie all’iniziativa di un ricercatore del gruppo ELT che ha esplorato l’utilizzo dei campi elettromagnetici per neutralizzare i virus. Basandosi sulla ricerca di un gruppo di scienziati taiwanesi pubblicata sulla rivista scientifica Nature, si è cominciato a ottenere i primi risultati testando diverse frequenze delle onde elettromagnetiche, prima sul Covid-19 e poi su altri coronavirus.

Dispositivi distribuiti da e4life garantiscono un rendimento superiore a 90% e il loro potere neutralizzante è quasi istantaneo. Durante il loro utilizzo non è necessario evacuare le parti così come sono innocuo per l’uomo e gli animali. Gli impulsi elettromagnetici utilizzati sono sicuri. Ciò vale sia per la versione ambientale del dispositivo (e4ambient), che agisce in un’area di circa 50 mq, rispetto alla versione portatile (e4you), certificato CE e SAR, che lo garantisce il dispositivo può essere indossato per tutto il tempo desiderato senza alcun rischio per la salute.

La tecnologia utilizzata nei dispositivi e4life è stato testato sotto condizioni di analisi rigorose e scientifiche ed è stato validato dall’ospedale militare del Celio, dall’istituto di ricerca indipendente ViroStatics e da una recente serie di test sviluppati dall’ dipartimento di scienze biomediche e cliniche dell’Università degli Studi di Milano (Italia). Questi ultimi risultati confermano quanto ottenuto nei test precedenti: un’efficienza straordinaria pari al 90%.

Questa tecnologia e la sua efficacia contro i virus respiratori sono state descritte in due recenti numeri della rivista Virus (giugno 2023) e il Società Europea di Medicina (ottobre 2023).

La tecnologia e4life è in continua evoluzione e può essere adattata a un numero crescente di virus e, nel prossimo futuro, ad altri microrganismi (ad esempio batteri). Grazie ai costanti progressi della ricerca scientifica, questi dispositivi saranno in grado di neutralizzare un numero sempre crescente di agenti patogeni diversi.

Il testo del comunicato risultante da una traduzione non deve in alcun modo ritenersi ufficiale. L’unica versione autentica del comunicato stampa è quella del comunicato stampa nella sua lingua originale. La traduzione deve sempre essere confrontata con il testo di partenza, il che costituirà un precedente.

Questi comunicati stampa potrebbero interessarti anche

alle 05:15

Expomed Eurasia, la più importante fiera medica tra Europa e Asia, è pronta ad accogliere più di cento aziende per scoprire le nuove tendenze tecnologiche e i prodotti più innovativi che…

alle 05:00

Le nazioni di tutto il mondo stanno affrontando l’urgente necessità di frenare l’inquinamento da plastica. Il Canada è in prima linea negli sforzi globali contro questa minaccia e ospita la quarta sessione del Comitato intergovernativo sulla…

alle 03:35

Laife Reply, società del gruppo Reply che mira a portare innovazione nei processi di prevenzione e cura medica utilizzando AI, Big Data e machine learning, sviluppata in collaborazione con lo IEO…

alle 01:00

Ipsen stipula un accordo di opzione per i diritti esclusivi a livello mondiale dei candidati selezionati nell’ambito di questa collaborazione Una volta convalidato il candidato allo sviluppo, Ipsen sarà responsabile del suo continuo sviluppo e…

21 aprile 2024

Il 22 aprile, Giornata della Terra, il mondo si concentra sul ruolo cruciale svolto da coloro che proteggono il pianeta. Tuttavia, gli agricoltori concordano su un punto: un solo giorno di attenzione non riflette…

21 aprile 2024

Il governo federale ha recentemente presentato il Bilancio 2024: una giusta opportunità per ogni generazione. Questo è un piano per costruire un Canada che funzioni meglio per tutti, dove i giovani possano progredire, ottenere una giusta…

Comunicato stampa inviato 22 aprile 2024 alle 05:15 e distribuito da:

-

PREV Cani per il rilevamento dello stress
NEXT Aperto all’ospedale universitario di Amiens un consulto “patologie pediatriche e pesticidi”.