Champagne in strada: il Moulin Rouge ha trovato le sue ali

Champagne in strada: il Moulin Rouge ha trovato le sue ali
Champagne in strada: il Moulin Rouge ha trovato le sue ali
-

Il Moulin Rouge ha riacquistato un aspetto che tutto il mondo conosce. Il famoso cabaret, che ha visto cadere le sue ali alla fine di aprile, ha inaugurato le sue pale venerdì sera, davanti a diverse centinaia di turisti e vicini di casa estasiati. “Il mulino senza ali è un vuoto per Parigi, era semplicemente triste”, ha esultato il direttore generale Jean-Victor Clerico. “L’idea era di essere lì per i Giochi Olimpici. Abbiamo fatto tutto il possibile per rimettere queste ali a posto”.

Le quattro lame rosse, un misto di alluminio e acciaio, si adornavano con le loro illuminazioni dorate e rosse tra applausi scroscianti, restituendo al paesaggio notturno ai piedi della collina di Montmartre la visione adorata dai turisti. Essi però non partirono, poiché le operazioni meccaniche non avevano potuto essere completate in tempo per la data fissata per il 5 luglio.

Una bottiglia di champagne venne stappata, servita in bicchieri di carta. Uno spettacolo di cancan francese è stato eseguito in mezzo al viale da una ventina di ballerini, in sottogonne e volant tradizionali. “Vivo in questo quartiere e il Moulin Rouge fa parte della mia vita da 65 anni. Veniamo a vedere lo spettacolo, beviamo champagne da Michou. Sono una fan della danza, del cancan francese, delle bollicine, del buon umore», si entusiasma Nicole Doucin, 86 anni, in prima fila, dietro la fila di sicurezza.

“Ho sentito dell’inaugurazione su TikTok. Ho sempre sognato di venire qui, ma sapendo che è molto costoso, è bello poterne essere testimone”, dice Autumn Mannsfeld, una turista californiana di 25 anni. “È una fetta di Parigi”, aggiunge con gioia. In jeans ma già truccata per il prossimo spettacolo, che inizierà alle 23.30, una ballerina ha osservato i suoi colleghi al lavoro per strada: “È iconico, per noi, un momento storico, ed è divertente ballare quanto vedere da qui”, commenta.

Il Moulin Rouge ha voluto avere nuove ali per il passaggio della fiamma olimpica davanti al famoso locale il 15 luglio. Il 25 aprile il cabaret, che in ottobre celebrerà il suo 135° anniversario, si è svegliato senza le ali, cadute nella notte per un motivo sconosciuto, senza provocare feriti. Erano cadute anche le lettere M, O e U, poste sulla facciata. A fine aprile il management ha affermato di poter escludere qualsiasi “atto doloso”.

“Il Moulin Rouge è stato molto commosso da tutti i messaggi di sostegno e di buona volontà ricevuti da tutto il mondo in seguito all’evento accaduto quella notte”, ha scritto la direzione in un comunicato stampa. Questo luogo mitico, tempio del cancan, conosciuto in tutto il mondo e immortalato in particolare dal film di Baz Luhrmann (2001), era rimasto, dopo l’incidente, aperto agli spettatori.

-

PREV L’Olanda mette da parte la Turchia
NEXT Raid israeliano mortale in una scuola, ucciso un membro di Hezbollah