Incendi boschivi: situazione stabile a Churchill Falls, continuano gli sforzi | Incendi boschivi in ​​Canada

-

Gli sforzi per contenere l’incendio che minaccia Churchill Falls continuano lunedì.

È pronto un piano di intervento per la centrale elettrica di Churchill Falls, nel caso in cui la situazione peggiori e sia necessario evacuare i dipendenti ancora sul posto, hanno indicato le autorità durante una conferenza stampa domenica pomeriggio.

Il primo ministro Andrea Furey fornito un aggiornamento della situazione a Churchill cade.

Ha detto di aver parlato con molti sfollati. Molti di loro gli hanno detto di provare ansia, ma hanno anche riconosciuto che le autorità stanno facendo del loro meglio in queste difficili circostanze.

I due incendi si sono intensificati domenica

Apri in modalità a schermo intero

Le due navi cisterna schierate a Churhill Falls dalla SOPFEU sono state richiamate in Quebec domenica.

Foto: Radio-Canada / Patrick Butler

Anche se l’incendio per fortuna resta sulla sponda sud del fiume Churchillper il futuro possiamo essere sicuri solo di pochissime cose, sostiene Andrea Furey.

Non importa cosa prevediamo oggi, l’unica cosa che sarebbe giusta è che probabilmente abbiamo tortoha detto durante la conferenza stampa.

Secondo il primo ministro restano circa 100 sfollati Felice Valle-Goose Bay, gli altri hanno viaggiato altrove nella provincia, la maggior parte grazie ai voli charter organizzati da Hydro NL.

Apri in modalità a schermo intero

Il 23 giugno il premier Andrew Furey ha incontrato i funzionari forestali a Happy Valley-Goose Bay per fornire un aggiornamento sugli incendi che infuriano vicino a Churchill Falls.

Foto: Radio-Canada / Héloïse Rodriguez

Un portavoce di Hydro Terranova e Labrador ha indicato che è pronto un piano di intervento per la centrale. Churchill cade se la situazione peggiora.

Verrà installato anche un firewall. Sarà largo 60 metri e lungo dagli 8 ai 10 chilometri. Ci vorranno diversi giorni prima che sia completata. La diga può essere monitorata da remoto nel caso in cui fosse necessario evacuare la piccola squadra ancora di stanza presso la centrale.

Inoltre, sono stati installati anche sistemi di irrigazione industriali per far fronte alla mancanza di pioggia.

Uno dei due incendi vicino a Churchill Falls è sotto controllo

L’incendio boschivo che infuria da mercoledì 17 km a ovest di Churchill cade La situazione è stata messa sotto controllo, secondo i vigili del fuoco di Terranova e Labrador.

Il nostro team operativo è pronto a dichiarare l’incendio attualmente sotto controllo, il che significa che ritiene che disponiamo di risorse sufficienti per controllare l’incendio. Per noi ieri è stata una vittoriaha detto Marco. Avvocatoil responsabile della gestione degli incendi di Terranova e Labrador, domenica mattina.

Per due giorni, questo incendio lungo la Trans-Labrador Highway ha coperto un’area di 1816 ettari.

L’incendio più minaccioso, situato a 7 km a sud-ovest di Churchill cade, non è ancora sotto controllo. Venerdì i vigili del fuoco sono riusciti a rallentare la progressione di questo incendio di 1.556 ettari.

L’incendio è stato contenuto all’interno del suo perimetroha ribadito Marco Avvocato, Domenica. C’è da dire che è un po’ cresciuto.

L’incendio non è ancora sotto controllo, quindi è possibile che si allarghi e ricominci.

Una citazione da Segno Avvocato, Responsabile della gestione degli incendi nei Paesi Bassi

La buona notizia, continua, è che l’incendio non ha attraversato il fiume Churchill e si è spostato leggermente a sud, nella direzione opposta al comune e alla centrale elettrica, hanno confermato le autorità nel tardo pomeriggio di domenica.

Churchill Falls”,”text”:”Gli è stato impedito di dirigersi verso Churchill Falls”}}”>Gli è stato impedito di dirigersi verso Churchill cadespiega Marco Avvocato.

Un tunnel di granito che ospita gli 11 trasformatori.

Apri in modalità a schermo intero

La centrale elettrica di Churchill Fall fornisce il 15% dell’elettricità consumata in Quebec e quasi un quarto dell’elettricità utilizzata in Terranova e Labrador. Una piccola squadra è rimasta sul posto per gestirla. (Foto d’archivio)

Foto: Radio-Canada / Patrick Butler

Rinforzi dal Saskatchewan

Sabato sul posto sono accorsi aerei cisterna ed elicotteri, mentre la lotta contro le fiamme è continuata lunedì.

Le condizioni meteorologiche nei prossimi giorni saranno simili a quelle di sabato, aggiunge Lawlor. Si prevede tempo asciutto e venti piuttosto forti.

Secondo Mark Lawlor, i due aerei cisterna inviati dal Quebec come rinforzo per combattere gli incendi nel Labrador sono stati rimpatriati questa mattina per domare gli incendi sulla North Shore.

Non è una bella cosaSi preoccupa.

Lo ha confermato un portavoce della Società per la protezione degli incendi boschivi petroliere e gli aerei da avvistamento prestati giovedì scorso a Terranova e Labrador.”,”text”:”ha deciso di rimpatriare le due petroliere e gli aerei da avvistamento prestati giovedì scorso a Terranova e Labrador.” }}”>ha deciso di rimpatriare le due navi cisterna e gli aerei da avvistamento prestati giovedì scorso a Terranova e Labrador.

Gli aerei hanno completato la loro ultima missione nel Labrador sabato 22, questi aerei rientreranno nelle nostre operazioni di soppressione questo pomeriggio, domenica 23. Sono disponibili per missioni di irrigazione per gli incendi che attualmente infuriano sulla costa nord del Quebec.

Tuttavia, due bombardieri idrici e un aereo dal Saskatchewan sono in viaggio e dovrebbero arrivare lunedì a mezzogiorno.

Status quo per gli sfollati

Ci sono circa 750 residenti e subappaltatori che lavorano Churchill cade essere evacuati verso Happy Valley-Goose Bay da mercoledì.

Churchill Falls, purtroppo ancora una volta non abbiamo una stima di quanto tempo passerà prima che possano tornare a casa”,”text”:”Per i residenti di Churchill Falls, purtroppo non abbiamo ancora una stima dei tempi, nessuna stima di quanto tempo passerà prima possono tornare a casa”}}”>Per i residenti di Churchill cadepurtroppo non abbiamo ancora una stima di quanto tempo passerà prima che possano tornare a casaha detto Marco. Avvocato, Domenica mattina.

Hydro Terranova e Labrador rimane molto proattiva nell’informare i cittadini evacuati (Nuova finestra) dell’andamento della situazione, dice Mark Avvocato.

Viene offerta assistenza ai dipendenti affinché possano recarsi dai loro cari altrove nella provincia.

Diverse persone in una sala conferenze.

Apri in modalità a schermo intero

Sabato, Hydro NL. ha convocato i cittadini evacuati a Happy Valley-Gosse Bay per comprendere appieno quali saranno le loro esigenze nei prossimi giorni. (Foto d’archivio)

Foto: Radio-Canada

Secondo la provincia, fino a domenica in Labrador erano attivi nove incendi e otto di essi non erano ancora sotto controllo.

Mentre il primo fine settimana d’estate è ufficialmente iniziato, Marco Lawlor è cautamente ottimista riguardo alla stagione degli incendi del 2024.

Fortunatamente ora disponiamo di risorse sufficienti per affrontare la situazione.Egli ha detto. Ma quando il tempo cambia e diventa secco, come accade attualmente in Quebec, le cose possono cambiare molto rapidamente.

Su tutta la provincia vige il divieto di fuochi all’aperto.

Con informazioni di Patrick Butler e CBC

-

PREV “Freebirthing” ovvero parto senza assistenza medica – rts.ch
NEXT L’FBI conferma il “tentativo di omicidio” contro Trump