Marocco: significativa riduzione della povertà multidimensionale nel 2022 (HCP)

Marocco: significativa riduzione della povertà multidimensionale nel 2022 (HCP)
Marocco: significativa riduzione della povertà multidimensionale nel 2022 (HCP)
-

Sabato 22 giugno 2024 alle 16:25

Rabat – Il tasso di povertà multidimensionale in Marocco ha registrato una riduzione significativa, passando dal 40% nel 2001 al 9,1% nel 2014, quindi al 5,7% nel 2022, secondo l’Alto Commissariato per la Pianificazione (HCP).

Questa dinamica è principalmente guidata dalla forte riduzione della povertà multidimensionale nelle aree rurali negli ultimi due decenni, dal 73,4% nel 2001 al 19,4% nel 2014 e all’11,2% nel 2022, precisa l’HCP in una nota sull’evoluzione della popolazione tenore di vita alla luce dei risultati del National Household Living Standards Survey 2022”.

D’altro canto, nelle aree urbane, dopo un forte calo dal 13,8% nel 2001 al 2,2% nel 2014, la povertà multidimensionale è leggermente aumentata per attestarsi al 2,6% nel 2022, aggiunge la stessa fonte.

A livello regionale, la povertà multidimensionale è diminuita considerevolmente in tutte le regioni negli ultimi due decenni, in particolare nelle regioni di Tangeri-Tétouan-Al Hoceima, L’Oriental, Rabat-Salé-Kénitra, Souss-Massa, Casablanca-Settat, Marrakech -Safi e Darâa-Tafilalet, dove il calo medio annuo ha superato il 10%.

Nonostante questo calo, due regioni rimangono più povere nel 2022, mostrando tassi di povertà multidimensionale a due cifre, vale a dire Béni Mellal-Khénifra (11,6%) e Fès-Meknes (10,4%).

Inoltre, l’indagine rivela che la povertà monetaria è la principale fonte di povertà multidimensionale e spiega più della metà della prevalenza di questa povertà (52%) nel 2022, rispetto al 37,8% nel 2014.

Per quanto riguarda le privazioni in termini di accesso ai servizi sociali di base (acqua, elettricità e servizi igienico-sanitari) e i deficit sociali nell’istruzione, contribuiranno rispettivamente per il 25% e il 23% alla povertà multidimensionale nel 2022.

Sul piano regionale, la povertà monetaria rappresenta la principale fonte di povertà multidimensionale a Darâa-Tafilalet, con un contributo del 78,9% nel 2022, Fez-Meknes (64,3%), Souss-Massa (60,3%), le regioni del Sud (58,8% ), Marrakech-Safi (51,2%) e Casablanca-Settat (50,9%).

L’indagine nazionale sugli standard di vita delle famiglie 2022 fa parte delle indagini strutturali condotte dall’HCP. Questa quarta edizione, dopo quelle realizzate nel 1991, 1999 e 2007, è stata condotta a livello nazionale su un campione di 18.000 famiglie, rappresentanti i diversi strati socioeconomici e regioni del Regno.

Per tenere conto delle variazioni stagionali e degli eventi socio-religiosi che influenzano i comportamenti di consumo e il reddito delle famiglie, la raccolta dei dati è stata ripartita su un periodo di un anno, dal 15 marzo 2022 al 14 marzo 2023.

-

NEXT Sabrina Agresti-Roubache, terza nella sua circoscrizione elettorale a Marsiglia, si ritira