Il PSG spiega la disputa con Mbappé!

-

Zapping Onze Mondial ESCLUSA: intervista al “Little Brother” di Randal Kolo Muani!

Tra PSG e Kylian Mbappé lo straccio brucia più che mai! Infatti, ieri sera abbiamo appreso che il crack di Bondy aveva intimato al PSG di pagargli diversi stipendi non riscossi, vale a dire gli emolumenti di aprile e maggio, ma anche i bonus non riscossi. Importo complessivo della controversia, circa 100 milioni di euro. Una somma colossale che ovviamente sfocia in una battaglia che potrebbe diventare legale. Nel frattempo è una battaglia di parole.

Il PSG non crede che Mbappé rispetterà la sua promessa

Alla posizione di Mbappé che pretende ciò che gli è dovuto, il PSG risponde facendo valere la sua posizione, riportata in particolare da The Athletic. Lo riferisce la pubblicazione britannica, che cita fonti vicine alla vicenda. Il PSG non crede che Mbappé rispetterà il suo impegno di “proteggere economicamente” il club della capitale assicurandosi che non perda finanziariamente nonostante la sua partenza gratuita. Da parte del PSG si stima addirittura che ci sia stato un “accordo di principio” sulla questione, tesi convalidata dai commenti dello stesso Mbappé che fa riferimento al fatto che “tutte le parti” sono protette da un accordo interno. Oggi il disaccordo piuttosto totale è all’ordine del giorno…

Per riassumere

La situazione è diventata seriamente tesa nelle ultime settimane tra il PSG e Kylian Mbappé. Il club della capitale ha fornito le sue spiegazioni. Il PSG, infatti, non crede che Mbappé rispetterà il suo impegno a proteggere il club.

-

PREV Brexit, la congiura del silenzio mentre si avvicinano le elezioni legislative nel Regno Unito
NEXT GHB, polvere bianca, cannabis: ecco cosa è stato trovato a casa di Matthieu Delormeau, arrestato mentre cercava di acquistare droga