SENEGAL-ECONOMIA / Lunedì entrerà in vigore il calo dei prezzi dei beni di consumo quotidiano – Agenzia di stampa senegalese

-

Dakar, 21 giu. (APS) – Il calo dei prezzi dei prodotti di consumo come rotture di riso ordinario, olio di palma raffinato, zucchero cristallizzato, pane, farina di frumento e cemento entrerà in vigore da lunedì, ha annunciato venerdì il ministro dell’Industria e del Commercio Serigne Guèye Diop.

“Tutti i prezzi saranno immediatamente applicabili su tutto il territorio e l’esposizione dei prezzi sarà obbligatoria e ridefinita dal decreto ministeriale che firmerò oggi”, ha dichiarato Diop al termine della riunione del Consiglio nazionale dei consumatori.

Il prezzo di una baguette è ora fissato a 150 franchi, quello di un litro d’olio a 1000 franchi. Lo zucchero cristallizzato costa 600 franchi al kg e un sacco di cemento costa 3.550 franchi.

Per quanto riguarda le misure di sostegno per l’applicazione dei prezzi, ha promesso che il suo ministero prenderà “tutte le misure necessarie” nei confronti degli attori, importatori, commercianti, produttori e consumatori per garantire il “rigoroso rispetto” dei prezzi in tutto il paese.

”Il controllo sul terreno sarà efficace e rafforzato e coinvolgeremo innanzitutto i volontari dei consumatori e saranno coinvolte anche le forze di difesa e di sicurezza”, ha annunciato Serigne Guèye Diop.

Ha indicato che tutte le parti interessate saranno coinvolte attraverso il controllo “cittadino” e il coinvolgimento di rappresentanti della comunità come “badienou gokh” e leader di quartiere.

Il ministro dell’Industria e del Commercio ha inoltre rivelato che sarà discusso e messo in atto un sistema “speciale” in collaborazione con il porto autonomo di Dakar per accelerare lo scarico e lo sdoganamento.

Tuttavia, ha invitato tutte le parti interessate a superare le difficoltà.

Diop assicura che si svolgerà una consultazione tra il governo, il Consiglio nazionale dei consumatori, i commercianti e le associazioni dei consumatori.

“Per le misure strutturali proseguiremo la politica di sovranità economica e alimentare, riorganizzeremo l’ammodernamento della distribuzione e l’istituzione di punti vendita di riferimento come quelli dell’ex SONADIS, su tutto il territorio”, ha riferito.

Serigne Guèye Diop aggiunge che verranno effettuate “gara d’appalto” per selezionare i distributori competenti dei prodotti di consumo.

“Nel frattempo metteremo in atto una migliore politica di approvvigionamento in tutto il Paese”, ha assicurato.

MFD/OID

-

PREV dalla perizia medico legale del denunciante risultano “una quindicina di feriti”
NEXT TEMPORALI VIVI: stasera temporali a tratti violenti dal massiccio centrale alla Lorena