Caldo intenso in Grecia: diversi turisti muoiono dopo aver “sottovalutato i propri sforzi”

-

Almeno cinque turisti hanno perso la vita in Grecia, mentre altri sono dispersi a causa delle temperature torride che colpiscono il paese, hanno riferito martedì diversi media greci. Hanno tutti un’età compresa tra i 55 e gli 80 anni.

Il primo era un giornalista britannico di 67 anni scomparso a Simi, al largo delle coste turche, all’inizio di giugno e il cui corpo è stato ritrovato pochi giorni dopo. Si è allontanato da un sentiero ed è scomparso in un luogo difficilmente accessibile per la squadra di ricerca, riferiscono le autorità locali.

A Creta sono morte altre due persone, un uomo di 80 anni che era andato a fare una passeggiata da solo e un altro di 70 anni che è crollato sulla spiaggia.

Nella piccola isola di Mathraki, a ovest di Corfù, un americano di 55 anni ha perso la vita mentre camminava. A Samos, vicino alla costa turca, diversi giorni dopo è stato ritrovato il corpo di un olandese di 74 anni, che era andato a fare una passeggiata. Un altro cittadino statunitense, che era andato a passeggiare ad Amorgos, risulta scomparso da più di una settimana. A Sikinos risultano dispersi anche due anziani francesi.

“Molti turisti sottovalutano lo sforzo associato a camminare alla luce diretta del sole”sottolinea il cardiologo di Atene, Thomas Giannoulis. “Le temperature possono superare i 40°C. Ciò aumenta il rischio di disidratazione e colpi di sole. Più la persona è anziana, maggiore è il pericolo”.precisa.

La stampa greca riferisce che alcune delle vittime se ne sono andate poco dopo aver pranzato e aver bevuto alcolici. Altri non avevano una mappa o uno smartphone oppure si trovavano in luoghi inaccessibili e senza rete.

meteo clima grecia turismo

-

NEXT Sabrina Agresti-Roubache, terza nella sua circoscrizione elettorale a Marsiglia, si ritira