Moderna annuncia buoni risultati per il suo vaccino combinato contro Covid e influenza

Moderna annuncia buoni risultati per il suo vaccino combinato contro Covid e influenza
Moderna annuncia buoni risultati per il suo vaccino combinato contro Covid e influenza
-

L’azienda americana Moderna ha annunciato lunedì buoni risultati per il suo vaccino combinato contro l’influenza e il Covid-19 negli adulti di età pari o superiore a 50 anni.

Testato su diverse migliaia di persone, il vaccino “ha innescato una risposta immunitaria più elevata” rispetto ai vaccini separati già approvati contro queste due malattie, secondo Moderna.

“I vaccini combinati possono ridurre il peso dei virus respiratori sui sistemi sanitari e sulle farmacie e fornire alla popolazione opzioni di vaccinazione più convenienti”, ha affermato in una nota il capo dell’azienda Stéphane Bancel.

Secondo lui, la possibilità di somministrare un unico vaccino contro queste due malattie contemporaneamente potrebbe consentire di aumentare i tassi di vaccinazione nella popolazione target.

Altre aziende farmaceutiche stanno lavorando a un vaccino combinato di questo tipo, come Pfizer e Novavax, ma Moderna è la prima a fornire i risultati della fase 3, ovvero studi su larga scala.

Il vaccino, chiamato mRNA-1083 e che utilizza la tecnologia dell’RNA messaggero, combina il vaccino Covid-19 di “ultima generazione” di Moderna e il suo candidato vaccino antinfluenzale, che per il momento non ha ricevuto l’autorizzazione.

Lo studio clinico comprendeva due gruppi di 4000 persone.

Nel primo gruppo, composto da adulti di età pari o superiore a 65 anni, il vaccino combinato è stato confrontato con il vaccino Fluzone di Sanofi e il vaccino Covid-19 approvato da Moderna, somministrati separatamente.

Nel secondo gruppo, questa volta adulti di età compresa tra 50 e 64 anni, il vaccino combinato è stato confrontato con il vaccino Fluarix della GlaxoSmithKline e ancora con il vaccino Moderna contro il Covid-19.

Ogni volta, il vaccino combinato ha suscitato una risposta immunitaria più elevata contro il Covid e i virus dell’influenza (sottotipi H1N1, H3N2 e linea B-Victoria).

Moderna ha affermato che prevede di presentare i risultati dettagliati della sperimentazione per la pubblicazione in una rivista scientifica. La società “parlerà con le autorità di regolamentazione in merito ai prossimi passi”, aggiunge la nota.

-

PREV Scioglimento in Francia | Emmanuel Macron in una campagna lampo, il favorito dell’estrema destra
NEXT ecco come osservarli e fotografarli in Francia (cielo permettendo)