Il Belgio si impegna a consegnare 30 aerei da combattimento F-16 all’Ucraina entro il 2028

Il Belgio si impegna a consegnare 30 aerei da combattimento F-16 all’Ucraina entro il 2028
Il Belgio si impegna a consegnare 30 aerei da combattimento F-16 all’Ucraina entro il 2028
-

Martedì il Belgio si è impegnato nei confronti del presidente ucraino Volodymyr Zelenskyj a fornirgli 30 aerei da combattimento F-16 entro il 2028 per sostenere Kiev nella guerra con la Russia.

Volodymyr Zelenskyj è stato ricevuto martedì intorno alle 9.30 dal primo ministro belga Alexander De Croo per firmare un accordo bilaterale che prevede questo impegno.

“Sig. De Croo ed io abbiamo firmato un accordo bilaterale di sicurezza e di sostegno a lungo termine tra Ucraina e Belgio”, ha riferito il presidente ucraino sul social network X.

Zelenskyj ha precisato che l’accordo prevedeva questo impegno “senza precedenti” da parte dei belgi per un numero esatto di aerei da combattimento F-16. Il primo dei 30 «arriverà già quest’anno», ha detto.

L’impegno del Belgio per la consegna di questi 30 aerei da combattimento è stato rivelato poco fa dal ministro degli Esteri Hadja Lahbib, parlando ad una radio belga.

“Speriamo che la consegna inizi alla fine di quest’anno”, ha qualificato il ministro.

Il Belgio sta partecipando ad “una coalizione” con diversi altri paesi europei (Paesi Bassi, Danimarca in particolare) per consegnare F-16 all’Ucraina e inizialmente per addestrare i piloti ucraini all’uso di questi dispositivi.

La settimana scorsa la Difesa belga aveva spiegato che la consegna degli aerei a Kiev dipendeva da due parametri: l’arrivo – ancora atteso – degli F-35 che sostituiranno la vecchia flotta belga di F-16, e quello dei pezzi di ricambio riportare in servizio gli F-16 belgi attualmente immobilizzati per manutenzione.

-

NEXT ecco come osservarli e fotografarli in Francia (cielo permettendo)