Allerta ambra: bambini ritrovati sani e salvi

-

Un’allerta ambra scattata in seguito al rapimento di due bambini piccoli a Saint-Vallier, nel Chaudière-Appalaches, si è conclusa definitivamente poche ore dopo, dopo che i due piccoli sono stati ritrovati sani e salvi.

Il rapimento, che ricordava la storia delle sorelline Carpentier, ha tenuto il Quebec in allerta per diverse ore, prima che i bambini, di 3 e 2 anni, venissero ritrovati in buona salute poche ore dopo . Le autorità stavano cercando i due bambini e un uomo sulla quarantina. Il veicolo scomparso si trovava dietro un porcile sulla Route 228. Il sospettato ha una lunga fedina penale.

Per ora, la Sûreté du Québec (SQ) si precisa brevemente sulle circostanze dell’accaduto, ma si dice sollevata da questa “storia che finisce bene”.

“Non è ancora chiaro cosa possa aver portato a questo evento oggi. Vorrei dirvi che c’è ancora molto lavoro che attende la polizia nelle prossime ore e nei prossimi giorni per capire”, indica Louis-Philippe Ruest, portavoce della SQ.

René Leclerc / Agenzia QMI

I dettagli riguardanti il ​​luogo della scoperta e ciò che l’ha portata non verranno rivelati in questo momento. Non è chiaro se verranno presentate accuse.

“La cosa più importante è che tutti siano stati ritrovati sani e salvi”, prosegue il portavoce.

Distribuzione importante

Ha avuto luogo un enorme dispiegamento per rintracciare i bambini. Sul posto era presente il Gruppo di intervento tattico SQ, assistito dai servizi di polizia delle città di Lévis e Quebec, nonché dalla Royal Canadian Mounted Police (RCMP).


René Leclerc / Agenzia QMI

“Sappiamo che in una situazione del genere non possiamo correre rischi, dobbiamo utilizzare i mezzi più importanti e più utili”, sostiene Ruest.

I fatti sono iniziati poco prima delle 9.30 di lunedì, a Saint-Vallier, nella regione di Chaudière-Appalaches, mentre i due bambini piccoli, che vivono a Saint-Raphaël, sempre a Chaudière-Appalaches, risultavano dispersi.

A metà giornata è stata emessa un’allerta ambra per ritrovare i due piccoli.


René Leclerc / Agenzia QMI

-

NEXT ecco come osservarli e fotografarli in Francia (cielo permettendo)