Mbappé fa il punto sul suo futuro dopo la vittoria della Coupe de France

Mbappé fa il punto sul suo futuro dopo la vittoria della Coupe de France
Mbappé fa il punto sul suo futuro dopo la vittoria della Coupe de France
-

Zapping Onze Mondial ESCLUSA: intervista al “Little Brother” di Randal Kolo Muani!

Questa volta è decisamente finita. Ieri sera Kylian Mbappé ha giocato la sua ultima partita con i colori parigini durante la finale della Coupe de France vinta contro l’Olympique Lyonnais. Dopo l’incontro, il nazionale francese non ha nascosto la sua emozione: “Nostalgia, emozione. È stato bello. Ho sempre fatto il punto su dove mi trovavo, su questa esperienza unica di giocare per il PSG. Giocare al PSG, lo consiglio. Ho avuto la fortuna di sperimentarlo. Quello che avevo, non lo avrei sperimentato da nessun’altra parte. Vivrò qualcos’altro e sono sicuro che anche le altre cose saranno magiche», ha spiegato in un commento riportato da L’Equipe.

Mbappé annuncerà la sua futura destinazione a tempo debito!

Anche se la sua partenza per il Real Madrid non è più ombra di dubbio, il nazionale francese ha spiegato perché non aveva ancora annunciato la sua futura destinazione: “Perché lo penso già, la cosa migliore da fare è finire di salutare. Tutto quello che volevo era finire bene. C’è un tempo per ogni cosa. Annuncerò il mio nuovo club a tempo debito”, ha detto prima di concludere sulla possibilità di farlo prima di unirsi ai Blues per preparare l’Europeo: “Non lo so ancora. Ci sono ancora dettagli. La cosa più importante era vincere, vivere queste ultime emozioni. »

Per riassumere

Ieri sera, mentre giocava la sua ultima partita con il PSG, Kylian Mbappé faceva il punto sul suo futuro. Questa volta è decisamente finita. Ieri sera Kylian Mbappé ha giocato la sua ultima partita con i colori parigini durante la finale della Coupe de France vinta contro l’Olympique Lyonnais.

-

PREV La principale Chiesa protestante degli Stati Uniti si pronuncia contro la fecondazione in vitro
NEXT Minacciata di perseguimento penale, la Boeing dovrà presentare le sue argomentazioni al più tardi giovedì