le immagini del caos al casello di Fresnes dopo gli scontri tra tifosi del Lione e del Parigi

-

Questo sabato, prima della finale della Coupe de France tra OL e PSG, i tifosi di entrambi gli schieramenti si sono incontrati al casello di Fresnes-lès-Montauban (62) per darsi battaglia, lasciando il posto a immagini di caos.

Un autobus bruciato. Questo è ciò che è rimasto sabato sera della terribile esplosione di violenza avvenuta al casello di Fresnes-lès-Montauban, a margine della finale della Coupe de France tra PSG e OL. Tuttavia, i due gruppi di tifosi non avrebbero mai dovuto incrociarsi davanti a questo casello della A1 situato a una decina di chilometri da Lille.

class="lozad" src="https://rmcsport.bfmtv.com/assets/v6/images/placeholder_16x9.62e8ef4a0f7e78a17900279671a729f3.jpg">>
La carcassa dell’autobus in fiamme al casello di Fresnes dopo gli scontri tra tifosi parigini e lionesi del 25 maggio © AFP

30 tifosi feriti

Se le immagini degli scontri sono agghiaccianti, il bilancio resta piuttosto lieve. 30 tifosi e otto agenti di polizia sono rimasti feriti a questo casello. Il presidente Emmanuel Macron, presente a Lille per la finale della Coupe de France, ha condannato queste violenze “con la massima fermezza”. Oltre all’autobus bruciato, secondo la prefettura del Nord, altri due sono stati danneggiati.

“Mi rammarico per ogni violenza commessa a scapito del calcio”, ha commentato l’allenatore del PSG Luis Enrique dopo la partita. Alexandre Lacazette gli ha detto che i giocatori avevano visto le immagini prima dell’incontro. “È triste per il calcio arrivare a questo”, ha detto.

class="lozad" src="https://rmcsport.bfmtv.com/assets/v6/images/placeholder_16x9.62e8ef4a0f7e78a17900279671a729f3.jpg">>

>>
La carcassa dell’autobus in fiamme al casello di Fresnes dopo gli scontri tra tifosi parigini e lionesi del 25 maggio © AFP

Nel posto sbagliato al momento sbagliato?

Il prefetto del Nord, Bertrand Gaume, ha illustrato dettagliatamente gli incidenti. Un convoglio di tifosi, scortato dalla polizia, ha incrociato quelli dell’opposizione, “arrivando nel posto sbagliato” e “in cattivo momento”, al casello autostradale. Un ritardo di due ore ha portato all’incontro casuale tra gli autobus.

Per quanto riguarda l’attacco, l’iniziativa di quest’ultimo resta ancora molto poco chiara. Entrambi i campi si incolpano a vicenda. “Ci sono state risse molto violente”, prima dell’intervento “molto rapido” della polizia, secondo Bertrand Gaume. I tifosi del Lione, il cui autobus è stato dato alle fiamme, sono arrivati ​​molto tardi allo stadio poiché avevano preso posto in tribuna al 69′ di gioco.

La finale della Coupe de France ha alimentato le preoccupazioni delle autorità poiché la partita è stata classificata 5 su una scala di 5 dai servizi della Divisione Nazionale per la lotta contro il teppismo.

-

PREV La semplice costruzione di alloggi non è sufficiente per risolvere la crisi, afferma RCLALQ
NEXT ecco come osservarli e fotografarli in Francia (cielo permettendo)