“Continuerò comunque”: Patricia, figlia di una vittima delle stragi del Brabante, teme la chiusura delle indagini

“Continuerò comunque”: Patricia, figlia di una vittima delle stragi del Brabante, teme la chiusura delle indagini
“Continuerò comunque”: Patricia, figlia di una vittima delle stragi del Brabante, teme la chiusura delle indagini
-

La vicenda degli omicidi del Brabante è rimasta un mistero per 38 anni. Chi furono gli autori degli attentati che seminarono il terrore nel Paese e causarono la morte di 28 persone tra il 1982 e il 1985? L’indagine non è mai stata conclusa. Ora rischia la chiusura definitiva. In ogni caso è questo ciò che temono le famiglie delle vittime e i loro avvocati.

Patricia Finné è la figlia di una vittima degli omicidi del Brabante. Suo padre è stato ucciso a Delhaize, nell’Overijse, il 27 settembre 1985. Anche lei ha appena ricevuto questa lettera dal tribunale, che la invita ad un incontro il 28 giugno. : “È molto vago. Mi è stato detto qui di una sessione informativa“, ci racconta.

Nessuna indicazione precisa sullo scopo di questo incontro. Ci sono diverse possibilità secondo lei: “Oppure raccolgono nuovamente tutte le famiglie delle vittime per tenerci informati sulle indagini, cosa di cui dubito ancora. Ma se è per sentirmi dire che chiudono le indagini… senza di me!“, avverte Patrizia.

Questa indagine è stata aperta 38 anni fa e Patricia non è pronta a che finisca. “Continuerò comunque. Non abbiamo niente in questa indagine. Anch’io ho conosciuto persone del settore ma anche questo non ha portato a nulla. Dobbiamo continuare. Non è possibile non trovarli“.

Normalmente il caso degli assassini del Brabante avrebbe dovuto essere stabilito il 9 novembre 2025, cioè 40 anni dopo gli ultimi attentati. Tale termine è scaduto, a seguito della riforma dei termini di prescrizione adottata alla Camera a fine marzo.

I fatti sono ormai imprescrivibili.

caso degli omicidi del Brabante Gli assassini del Brabante stanno indagando

-

PREV Per il PLR la scuola deve ritornare alla sua “missione iniziale”
NEXT Svizzera: 50 anni fa, una votazione diede il via alla creazione del Giura