Deindicizzazione delle pensioni e dei benefici sociali… il modo esplosivo della maggioranza per risparmiare denaro

-

Di Julie Ruiz

Pubblicato
ieri alle 17:06,

Aggiornamento 1 ora fa

Nel 2019, le pensioni di base sono state aumentate solo dello 0,3%, mentre l’inflazione si è attestata intorno all’1,3%.
LP2Studio/stock.adobe.com

DECRITTO – Sostenuta dai parlamentari, la misura potrebbe fruttare fino a 20 miliardi di euro. Emmanuel Macron per il momento non è favorevole.

Un anno bianco per risanare i conti rossi. Nella maggioranza, diversi deputati spingono l’idea di a disposizione » con i meccanismi di indicizzazione all’inflazione che tradizionalmente si applicano alle pensioni, alle prestazioni sociali e alla scala delle imposte sul reddito. Mentre il governo deve trovare più di 20 miliardi di euro di risparmi da includere nel bilancio 2025, questo tipo di gioco di prestigio con il livello dei prezzi può sembrare un modo semplice per il governo di riequilibrare i conti. È un metodo semplice e sostenibile che ripaga bene. », riassume François Ecalle, esperto di finanza pubblica e direttore della Fipeco. Questa strategia è già stata utilizzata sotto Emmanuel Macron, durante il mandato precedente.

Nel 2019, le pensioni di base sono state aumentate solo dello 0,3% mentre l’inflazione si è attestata intorno all’1,3%, generando un guadagno finanziario per le casse dello Stato di circa 2,8 miliardi di euro…

Questo articolo è riservato agli abbonati. Ti resta l’82% da scoprire.

Vuoi leggere di più?

Sblocca immediatamente tutti gli oggetti.

Già iscritto? Login

-

PREV Codice professionale | Più poteri a farmacisti e operatori sanitari
NEXT ecco come osservarli e fotografarli in Francia (cielo permettendo)