Un centinaio di turisti evacuati dalla Nuova Caledonia

Un centinaio di turisti evacuati dalla Nuova Caledonia
Un centinaio di turisti evacuati dalla Nuova Caledonia
-

I turisti salirono a bordo di un aereo dell’esercito australiano a Nouméa. © KEYSTONE/AP/LAC Adam Abela

Pubblicato il 22/05/2024

Un centinaio di turisti sono stati evacuati dalla Nuova Caledonia, un arcipelago francese nel Pacifico immerso in una crisi politica e di sicurezza da una settimana, ha annunciato mercoledì il rappresentante statale.

Australia e Nuova Zelanda hanno cominciato il giorno prima, martedì, ad effettuare i primi voli di evacuazione dei loro connazionali che si sono trovati bloccati sull’isola quando lunedì scorso sono scoppiati violenti disordini che hanno portato alla morte di sei persone, tra cui due gendarmi.

“Un centinaio di turisti sono già tornati nei loro territori grazie ai voli noleggiati dalle loro autorità”, ha dichiarato mercoledì in un comunicato stampa l’Alto Commissario della Repubblica Louis Le Franc.

“Queste operazioni continueranno fino alla riapertura dell’aeroporto internazionale di La Tontouta”, chiuso almeno fino a sabato, ha detto nel suo comunicato stampa.

Inoltre, la notte tra martedì e mercoledì “è stata più tranquilla della precedente, nonostante due incendi nell’area metropolitana di Nouméa”, ha scritto l’Alto Commissario.

Il presidente Emmanuel Macron è atteso giovedì in Nuova Caledonia, dove intende avviare una “missione” i cui contorni non sono ancora chiari.


ats, afp

-

PREV Borealis: alla scoperta della nuova mostra permanente “Trasformazioni”
NEXT ecco come osservarli e fotografarli in Francia (cielo permettendo)