“Dalla partenza di Olivier Renard, lo Standard ha continuato a declinare”: Jonathan Legear parla della situazione problematica di Rouches

“Dalla partenza di Olivier Renard, lo Standard ha continuato a declinare”: Jonathan Legear parla della situazione problematica di Rouches
“Dalla partenza di Olivier Renard, lo Standard ha continuato a declinare”: Jonathan Legear parla della situazione problematica di Rouches
-
gabbiano

Un club come lo Standard non sarà mai morto

Se la situazione attuale del numero 16 resta preoccupante, il Verlainois vuole comunque essere ottimista. “Un club come lo Standard non sarà mai morto. Ci sarà sempre un acquirente o persone competenti che investiranno nel club. Il calcio in Belgio ha bisogno dello Standard, soprattutto per il suo settore giovanile e i suoi fenomenali tifosi. Sono certo che il club tornerà ai massimi livelli. “

Jonathan Legear ripercorre il filo della sua carriera: “Non ho mai vissuto con rimpianti”

Questo mercoledì 15 maggio 2024, Willy Borsus (MR), ministro vallone dell’Economia, non ha escluso che la Vallonia possa “eventualmente intervenire” per aiutare la popolazione di Liegi. Interrogato dai colleghi di La Libre, il gabinetto del ministro liberale ha tuttavia sottolineato il suo desiderio di “lasciamo che lo facciano gli attori privati”. “I politici possono evitare il fallimento distribuendo il debito su diversi anni e aspettando che la Standard trovi un investitore”, spiega Jonathan Legear. Ma non credo che loro (ndr: i politici) si prenderanno il rischio di prestare soldi. Rimango convinto che gli investitori arriveranno in numeri ma ci vorrà tempo”.

gabbiano

I leader devono guardarsi allo specchio

Jonathan Legear non usa mezzi termini nel definire le cause della discesa agli inferi del club di Liegi. “Ad un certo punto, i leader devono guardarsi allo specchio. Lo Standard aveva trovato la formula giusta con Olivier Renard, che aveva fatto dei buoni trasferimenti riuscendo a rivendere alcuni giocatori per più di 10 milioni di euro! Nel 2017-2018, lo Standard è arrivato addirittura vicino al doppio. Per me Olivier era riuscito a mettere in piedi una struttura e aveva un’ottima rubrica. Purtroppo dalla sua partenza (ndr: maggio 2019) tutto è crollato e il club continua a declinare. “

Oliviero Fox. © Michel Tonneau

La ruota non gira

Anche l’esterno, che ha segnato quattro gol con il Rouches dal 2015 al 2017, ha vissuto una situazione complicata “ma non era paragonabile a quella che stanno vivendo i giocatori in questa stagione. Sento che possono fare quello che vogliono, la ruota non gira. Ok, il gruppo non è di grande qualità ed è chiaramente al suo posto nei play-off 2. Lo Standard però avrebbe meritato qualche unità in più. “

-

NEXT ecco come osservarli e fotografarli in Francia (cielo permettendo)