Guerra in Ucraina, giorno 812 | Mosca rivendica progressi su due fronti durante la visita di Blinken a Kiev

-

(Kiev) La Russia ha rivendicato mercoledì la cattura di due villaggi nel nord-est dell’Ucraina, nonché di una località simbolica nel sud, durante la visita a Kiev del capo della diplomazia americana, il quale ha sottolineato che spetta agli ucraini decidere se colpire il territorio russo.


Inserito alle 6:24

Aggiornato alle 8:22

Emmanuel PEUCHOT

Agenzia media francese

“Non abbiamo incoraggiato né favorito attacchi al di fuori dell’Ucraina ma, alla fine, spetta all’Ucraina prendere le sue decisioni su come condurre questa guerra”, ha affermato Antony Blinken, mentre Mosca ha messo in guardia l’Occidente da qualsiasi attacco al territorio russo utilizzando armi. della loro fabbricazione.

Il Segretario di Stato americano ha anche annunciato lo stanziamento di aiuti per il rafforzamento delle capacità di difesa ucraine per un importo di due miliardi di dollari. Si tratta della dotazione di 60 miliardi di dollari recentemente approvata negli Stati Uniti dal Congresso dopo mesi di ostruzione da parte dei repubblicani.

type="image/webp"> type="image/jpeg">>>

FOTO SERGEI SUPINSKY, AGENCE FRANCE-PRESSE

Il segretario di Stato americano Antony Blinken e il suo omologo ucraino Dmytro Kouleba

Il ministero della Difesa russo ha riferito della conquista di due località poche ore dopo che gli ucraini hanno ammesso di aver ceduto nella regione di Kharkiv (nord-est), dove Mosca ha lanciato un’offensiva a sorpresa il 10 maggio.

L’esercito russo ha affermato in un comunicato stampa di aver “liberato le località di Glibokié e Lukiantsi nella regione di Kharkiv” e di essere “anche avanzato in profondità nelle difese nemiche”.

Questo attacco da nord, vicino al confine, ha colto di sorpresa le forze ucraine, indebolite dalla mancanza di armi, munizioni e uomini dopo più di due anni di guerra e mesi di singhiozzo tra gli occidentali sull’aiuto da dare all’alleato ucraino.

Almeno due persone sono state uccise anche in seguito ad un attacco missilistico russo su Dnipro, una grande città dell’Ucraina centro-orientale, ha lamentato il governatore della regione di Dnipropetrovsk, riferendo “infrastrutture danneggiate”.

Un bombardamento ha preso di mira anche Mykolaiv, nel sud, provocando almeno cinque feriti.

Ricaderci

Nel nord-est, l’esercito russo ha rapidamente conquistato diversi villaggi negli ultimi giorni, dopo una lunga e massiccia campagna di bombardamenti.

“Circa 8.000 persone”, per lo più “donne, anziani, persone a mobilità ridotta, disabili e bambini”, sono state evacuate dalle località colpite dagli scontri che si svolgono a una trentina di chilometri da Kharkiv, l’omonima capitale della regione e la seconda città più grande dell’Ucraina, secondo i servizi di emergenza.

type="image/webp"> type="image/jpeg">>>

FOTO VALENTYN OGIRENKO, REUTERS

“Circa 8.000 persone”, in maggioranza “donne, anziani, persone a mobilità ridotta, disabili e bambini”, sono state evacuate dalle località colpite dai combattimenti.

Prima dell’annuncio russo della cattura di nuovi villaggi, l’esercito ucraino aveva dichiarato di aver ritirato le sue truppe in “alcuni luoghi nelle zone di Lukiantsi e Vovchansk, a causa delle sparatorie e delle azioni di assalto del nemico”.

“Sono state effettuate manovre per salvare la vita dei nostri soldati, le unità sono state spostate in posizioni più vantaggiose”, ha detto il portavoce delle forze nella regione, Nazar Voloshin.

Per contrastare gli attacchi russi, “ulteriori forze vengono dispiegate, le riserve sono disponibili”, ha assicurato il portavoce di Volodymyr Zelenskyj, dopo un incontro con il comandante in capo dell’esercito ucraino, Oleksandr Syrsky.

In questo contesto, il presidente ha cancellato tutti i suoi viaggi all’estero “per i prossimi giorni”, ha sottolineato il suo portavoce Serguiï Nykyforov.

Martedì Zelenskyj ha esortato l’Occidente ad accelerare le forniture di armi, dopo un incontro con Blinken.

Il nemico è nelle strade

Secondo il canale Telegram DeepState, vicini alle forze ucraine, i russi sono riusciti ad occupare una striscia di circa 80 km2 intorno a Loukiantsi e un altro di 53 km2 verso Vovchansk.

Secondo Oleksiï Kharkivsky, capo della polizia di questa cittadina di circa 18.000 abitanti prima della guerra, lì sono in corso dei combattimenti. “La situazione è estremamente difficile. Il nemico sta prendendo posizione nelle strade”.

Alcuni analisti militari ritengono che Mosca potrebbe così costringere l’Ucraina a dirottare le sue truppe da altre zone del fronte, in particolare a est, come intorno alla città strategica di Chassiv Yar, nella regione di Donetsk, dove stanno avanzando anche i soldati russi.

“Le regioni di Donetsk e Kharkiv sono dove le cose sono più difficili in questo momento”, ha osservato martedì sera Zelenskyj.

Il capo della diplomazia americana, da parte sua, ha assicurato lo stesso giorno che gli aiuti militari americani sarebbero “in arrivo”, promettendo che “faranno davvero la differenza sul campo di battaglia”.

La lentezza degli aiuti europei e la cessazione per mesi di quelli degli Stati Uniti, legata ai dissensi politici americani, hanno messo in una posizione difficile l’Ucraina, paese privo di uomini e munizioni proprio nel momento in cui si trova la Russia, con la sua guerra economica, ha ripreso l’iniziativa sul campo alla fine del 2023.

Le autorità ucraine assicurano che Kharkiv non è minacciata da un attacco da terra. Ma questa città è da settimane oggetto di devastanti bombardamenti russi, in particolare sulla sua rete energetica.

Martedì uno sciopero ha provocato almeno 20 feriti, dopo che una bomba aerea guidata ha colpito un condominio.

Da parte sua, la Russia ha affermato mercoledì di aver neutralizzato una ventina di droni ucraini, alcuni dei quali si trovavano a mille chilometri dal confine con l’Ucraina.

-

PREV Emmanuel Macron decide di “dichiarare lo stato di emergenza”
NEXT “Banda di idioti ignoranti”, Élie Semoun perde la pazienza sui social contro gli studenti di Sciences Po