Esami del 2° semestre previsti per i primi di giugno

Esami del 2° semestre previsti per i primi di giugno
Esami del 2° semestre previsti per i primi di giugno
-
16

La proroga del boicottaggio non consente di trovare alternative per salvare l’anno accademico, ha osservato A. Miraoui, rispondendo a due interrogazioni orali sullo sciopero degli studenti delle Facoltà di Farmacia e Medicina, affermando che “lo scenario del 2019 non accadrà mai più”.

Il dialogo continua a livello locale con i presidi delle facoltà per risolvere ogni problema, ha assicurato, sottolineando che i due ministeri di controllo non mancheranno di intervenire se necessario. D’altro canto ha affermato che “non esiste più alcun dialogo a livello nazionale”.

Riferendosi al processo di dialogo nazionale, A. Miraoui ha osservato che dall’inizio del boicottaggio dei corsi, il suo dipartimento e il Ministero della Salute e della Protezione Sociale hanno aperto le porte al dialogo per interagire in totale trasparenza con le richieste degli studenti la loro convinzione nell’importanza della formazione di medici di alto livello.

A questo proposito ha invitato gli studenti in sciopero a ritornare in classe, precisando che 45 delle 50 richieste sono state soddisfatte, mentre alcune richieste non possono essere accolte, come la partecipazione alla selezione di nuovi studenti e il rifiuto delle pratiche di tirocinio.

Il governo ha dato priorità a questo progetto e ha mobilitato ingenti risorse per realizzarlo, ha sottolineato anche il ministro, citando l’aumento del numero dei professori nelle facoltà di medicina e farmacia e delle posizioni finanziarie (3.500) in modo che vi sia un insegnante ogni 12 studenti.

-

PREV cosa ricordare del dibattito tra Gabriel Attal e Jordan Bardella
NEXT Affare Francis Drouin | I liberali impediscono lo svolgimento del voto