Questa volta è la fine per Vetropack a Saint-Prex

Questa volta è la fine per Vetropack a Saint-Prex
Questa volta è la fine per Vetropack a Saint-Prex
-

“Non prendiamo questa decisione alla leggera. Abbiamo esaminato in modo molto completo e nei minimi dettagli tutte le proposte che ci sono state presentate per lo sviluppo futuro del sito. In un comunicato stampa diffuso martedì, il presidente del consiglio di amministrazione del gruppo Vetropack, Claude Cornaz, ha annunciato la triste notizia: lo stabilimento di Saint-Prex dovrà chiudere. Sono interessati circa 180 dipendenti.

“Tutti gli scenari considerati ci portano regolarmente allo stesso risultato”, osserva il presidente, “anche con investimenti di diversi milioni, le prospettive per la fabbrica di St-Prex rimangono negative in termini di redditività economica e competitività”.

Nonostante i recenti investimenti di oltre 50 milioni di franchi, «l’unico sito produttivo svizzero del gruppo Vetropack soffre delle sue dimensioni ridotte e della sua bassa competitività».

Il 30 aprile, i rappresentanti del personale hanno avanzato proposte alternative alla chiusura del sito con nuove tecnologie. Nel comunicato stampa di questo martedì si specifica che tali proposte “sono state oggetto di una valutazione completa e attenta nelle ultime due settimane da parte del Consiglio di amministrazione e del management del gruppo”.

“Si tratta di proposte ambiziose che contengono una serie di buoni argomenti”, spiega Claude Cornaz. Tuttavia, il nostro esame approfondito ci porta alla conclusione che le misure proposte non modificherebbero la situazione del sito per garantire la redditività dell’impianto a lungo termine.

L’azienda procederà quindi gradualmente alla chiusura del sito: “Nelle prossime settimane ci concentreremo sull’effettuare la chiusura in modo ordinato. Particolare attenzione sarà riservata ai nostri dipendenti, per i quali cercheremo soluzioni socialmente accettabili. Presto presenteremo un piano sociale al personale”.

Il comunicato precisa inoltre: “A seguito della chiusura, la maggior parte delle postazioni di lavoro del sito di St-Prex saranno eliminate. Questi tagli di posti di lavoro verranno effettuati gradualmente. Ove possibile, verranno avanzate offerte adeguate per trattenere i dipendenti all’interno del gruppo Vetropack.”

-

PREV JM.Latvala: “Un sentimento misto” (Portogallo)
NEXT Lontano dai riflettori, la Birmania rischia la disgregazione