Andreï Beloussov: economista a capo della Difesa russa

Andreï Beloussov: economista a capo della Difesa russa
Andreï Beloussov: economista a capo della Difesa russa
-

Il capo del Cremlino Vladimir Putin ha nominato questo matematico, noto per la sua durezza e onestà, ma senza alcuna esperienza militare, al ministero a capo degli eserciti in piena offensiva in Ucraina. Consigliere di lunga data del Cremlino, è stato, dal 2020, primo vice primo ministro.


Articolo riservato agli abbonati

Immagine dell'autore predefinita


Immagine dell'autore predefinita


Di Benjamin Quenelle

Pubblicato il 13/05/2024 alle 18:52
Tempo di lettura: 3 minuti

Corrispondente a Mosca.

VSè lui lo sconosciuto che, nel rimpasto di governo di Mosca, eredita uno dei posti chiave per la continuazione dell’“operazione militare speciale” del Cremlino in Ucraina. Al Ministero della Difesa, Vladimir Putin ha promosso Andrei Belousov, 65 anni. Questo economista, fino ad allora primo vicepremier, non è un soldato, ma è considerato un manager onesto ed efficiente. Non ha certo trascorsi conosciuti nei servizi di sicurezza, ma quest’uomo, ex ministro dello Sviluppo economico e poi consigliere del Cremlino, ha acquisito negli anni la fiducia di Vladimir Putin. Si presenta come un duro, sancito dall’Unione Europea fin dall’inizio dell’“operazione militare speciale” in Ucraina nel febbraio 2022. Nel 2014 sarebbe stato l’unico membro dell’ambiente economico del presidente, un gruppo notoriamente piuttosto liberale , per sostenere… l’annessione della Crimea.



Questo articolo è riservato agli abbonati

Accedi a informazioni nazionali e internazionali verificate e decrittografate
1€/settimana per 4 settimane (nessun impegno)

Con questa offerta approfitta di:
  • Accesso illimitato a tutti gli articoli editoriali, file e rapporti
  • Il giornale in versione digitale (PDF)
  • Comodità di lettura con pubblicità limitata

-

PREV quali giocatori scenderanno in campo per il centenario di Lescure?
NEXT Il programma “Scuole Pioneer” verrà esteso a 230 istituti di istruzione secondaria universitaria a partire dal prossimo anno scolastico (ministro)