Il concorso Lépine premia Artha France e i suoi occhiali per non vedenti

Il concorso Lépine premia Artha France e i suoi occhiali per non vedenti
Il concorso Lépine premia Artha France e i suoi occhiali per non vedenti
-
>>>>
Il concorso Lépine premia questi occhiali utilissimi per le persone ipovedenti

Il concorso Lépine premia questi occhiali utilissimi per le persone ipovedenti

INNOVAZIONE – Un’invenzione al servizio delle persone non vedenti. Il concorso Lépine, che premia le migliori invenzioni, ha assegnato venerdì 10 maggio il suo riconoscimento più prestigioso ai sei creatori di un paio di occhiali dotati di macchina fotografica e collegati a una cintura per aiutare le persone ipovedenti a muoversi nello spazio pubblico.

“Artha Francia”, sviluppato da Amaury Buget, Gabrielle de Puysegur, Rémi e Wandrille du Chalard, François Outters e Zacharie Nataf, si presenta sotto forma di un paio di occhiali che trascrivono i dati visivi in ​​sensazioni tattili attraverso una cintura lombare. Concretamente, le immagini riprese dalla telecamera vengono comunicate all’utente tramite impulsi alle sue spalle.

Per questa invenzione, scelta da una giuria di 46 persone, i vincitori hanno ricevuto il premio del Presidente della Repubblica, sotto forma di un vaso di porcellana di Sèvres, casa attiva dal XVIII secolo.

Una doccia per ridurre il consumo di acqua

Il secondo premio del concorso Lépine è stato assegnato a Simon Buoro e Antoine Escande per la doccia ciclica ” C’è “ che riduce fino al 70% il consumo di acqua ed energia della doccia grazie al riciclo dell’acqua. Il sistema offre due modalità operative: una modalità “classico”, durante il quale l’utente si lava “una portata limitata a 6 litri al minuto”, e una modalità ” circuito chiuso “dove l’acqua utilizzata viene raccolta, filtrata e disinfettata, mantenuta ad una temperatura che consente di prolungare la doccia per molti minuti.

Il terzo premio, il premio Universo Connesso, è stato assegnato a Benoit Mirambeau per una candidatura dal titolo “Tour del patrimonio” che evidenzia il “micropatrimonio” Locale. L’applicazione offre gratuitamente audioguide, video e illustrazioni che descrivono luoghi, monumenti, architetture, artisti, città e villaggi. Benoit Mirambeau ha vinto il Premio del Presidente della Repubblica nel 2016 per un’applicazione destinata ai pazienti diabetici.

Quest’anno, al concorso Lépine sono state presentate 250 invenzioni, ha dichiarato all’AFP Barbara Dorey, direttrice del concorso.

Nel corso della sua lunga storia, il prestigioso premio, fondato nel 1901 dal capo della polizia Louis Lépine, ha premiato gli inventori della penna a sfera, del tosaerba e dello schiacciapatate. Nel 2023 il primo premio è stato assegnato all’inventore di “Dreef”un sistema di frenatura per sedia a rotelle.

Vedi anche su L’HuffPost:

-

PREV Eurovision 2024: una finale segnata dalle polemiche
NEXT Israele ordina nuove evacuazioni a Rafah