+27 per i Nuggets in Minnesota! • Pallacanestro statunitense

+27 per i Nuggets in Minnesota! • Pallacanestro statunitense
+27 per i Nuggets in Minnesota! • Pallacanestro statunitense
-

Come Jamal Murray (24 punti) molto più aggressivo rispetto alle prime due partite, i Nuggets mostrano subito i loro colori. Otto punti del leader ma anche otto punti di Michael Porter Jr (21 punti, 4/5 triple) permettono a Denver di chiudere il quarto con un 12-4 (28-20). Davanti al pubblico di casa i Wolves faticano ad entrare in partita. Senza ritmo, hanno chiuso il primo periodo con il 42% sui tiri, di cui 3/11 da 3 punti.

La tendenza viene rapidamente confermata. Con un corpo arbitrale che non lascia passare nulla, il Minnesota viene punito. Jaden McDaniels commette tre falli velocemente, Nickeil Alexander-Walker ne ha due. Jamal Murray coglie l’occasione per portare a casa il punto lanciando un 17-5 che porta Denver a +20 (45-25)! Al fianco di Murray, Nikola Jokic si accontenta di giocare, con sei assist, per mettere in orbita i compagni.

Mentre i Nuggets flirtano con il 60% di tiri riusciti, il Minnesota continua a rimanere al di sotto del 40%. Anthony Edwards (19 punti, 8/15 ai tiri) e Karl-Anthony Towns (12 punti su 4/7 ai tiri) sono comunque bravi ma la difesa di Denver li limita a soli 16 tiri nel primo tempo, costringendo gli altri Wolves a segnare pagano loro. Questa strategia paga, e i Nuggets tornano negli spogliatoi sul +15 (56-41).

Nikola Jokic termina il lavoro

Una schiacciata di Jaden McDaniels sul primo possesso palla della ripresa ha fatto rimbombare il Target Center, ma i Nuggets hanno condizionato la stanza. Dopo Jamal Murray e Michael Porter Jr, sono Aaron Gordon (13 punti) e Nikola Jokic (24 punti, 13 rimbalzi, 9 assist) a mandare in frantumi la difesa del Minnesota. Un 3/3 dalla distanza di Gordon ed un alley-oop riportano Denver a +24 (83-59)!

Tre minuti dopo, Nikola Jokic ha segnato sette degli ultimi dieci punti della sua squadra nel terzo quarto e i Nuggets si sono portati sul +29 davanti ai tifosi sbalorditi (93-64). Il divario è andato addirittura oltre i 30 punti alla fine della partita, e Denver ha inviato un messaggio forte ai Wolves per sbloccare il loro contatore nella serie e mettere pressione sul Minnesota domenica!

COSA DEVI RICORDARE

– Benvenuto allo spettacolo, Jamal Murray! 17 punti a 6/14 ai tiri in Gara 1. 8 punti a 3/18 ai tiri in Gara 2. 18 punti a 8/13 ai tiri nel primo tempo di Gara 3! Trasparente fin dall’inizio della serie, Jamal Murray ha dato il tono fin dai primi minuti dell’incontro. Ha segnato 8 punti nel primo quarto, poi 10 nel secondo permettendo ai Nuggets di decollare. Ha concluso la partita con 24 punti su tiri 11/21. Più che i numeri, è stato il modo a fare la differenza per il canadese. A disagio al polpaccio sinistro, Jamal Murray apparentemente ha beneficiato dei tre giorni di riposo con Gara 3 per diventare di nuovo se stesso. Era più incisivo e tagliente nei movimenti e nelle decisioni e questo gli ha permesso di attaccare la difesa del Minnesota, anziché subire. Riuscirà a continuare durante Gara 4 domenica?

Perdita di abilità e difesa per i Lupi. Il contrasto tra i Lupi di Gara 2 e quelli di Gara 3 era sorprendente. La loro difesa superpotente di Gara 2 ha trovato la sua kryptonite ieri sera in arbitri molto più severi. Senza la consueta intensità e aggressività, i Wolves hanno preso acqua contro i campioni in carica che hanno chiuso la gara con il 54% sui tiri e il 48% sui 3 punti. La loro mancanza di intensità difensiva si è tradotta in una mancanza di ritmo dall’altra parte. I Wolves non sono stati in grado di aprire i loro tiri, finendo 10/33 da 3 punti. Karl-Anthony Towns, decisivo nelle prime due partite, ieri sera ha effettuato solo 7 tiri in 33 minuti di gioco. Anche Anthony Edwards non è riuscito ad attaccare con la stessa verve di Denver.

– La precisione dell’MVP. Per la sua prima partita dopo aver ricevuto il suo terzo trofeo MVP e con la sua squadra con le spalle al muro, Nikola Jokic sarebbe potuto arrivare in Minnesota con la voglia di interpretare l’eroe. Ha fatto il contrario mettendosi al servizio della collettività. Ha afferrato rimbalzi, impostato schermi e distribuito 9 assist in meno di tre quarti per far brillare Jamal Murray, Michael Porter Jr. e Aaron Gordon. Ha poi segnato 13 dei suoi 24 punti per mettere sott’acqua il vantaggio dei Lupi. Con 24 punti, 14 rimbalzi e 9 assist, Nikola Jokic è stato onnipresente pur rimanendo in secondo piano, perché è il collettivo dei Nuggets che può prendere il Minnesota da dietro.

Minnesota / 90 Scatti Rimbalzi
Giocatori minimo Scatti 3 punti L.F. O D T Pd Festa interno Bp Ct +/- Pt Val
J. McDaniels 22 4/6 0/2 2/4 0 3 3 0 4 1 1 2 -18 10 11
R.Gobert 27 3/5 0/0 0/2 2 2 4 1 4 0 0 0 -10 6 7
K.Towns 33 4/7 4/5 2/2 0 5 5 3 2 0 3 0 -32 14 16
Signor Conley 30 3/9 1/5 3/3 0 6 6 6 1 1 3 0 -15 10 14
A. Edwards 37 8/15 3/8 0/0 0 6 6 5 3 0 5 1 -32 19 19
J.Minott 6 1/3 1/2 0/0 1 1 2 2 0 0 0 0 +7 3 5
TJ Warren 6 0/2 0/1 0/0 1 1 2 1 0 0 0 0 +7 0 1
K.Anderson 13 1/3 0/0 1/2 0 0 0 1 0 2 0 0 -16 3 3
L.Garza 6 2/2 0/0 4/4 1 1 2 0 0 0 0 0 +7 8 10
N.Reid 21 2/7 1/3 2/2 0 1 1 1 2 1 0 0 -25 7 5
Signor Morris 6 1/4 0/1 2/2 0 1 1 0 2 0 0 0 +7 4 2
J. McLaughlin 8 0/3 0/3 0/2 0 0 0 1 0 0 0 0 +9 0 -4
N. Alexander-Walker 26 2/5 0/3 2/2 0 0 0 2 2 0 2 0 -24 6 3
31/71 33/10 18/25 5 27 32 23 20 5 14 3 90 92
Denver / 117 Scatti Rimbalzi
Giocatori minimo Scatti 3 punti L.F. O D T Pd Festa interno Bp Ct +/- Pt Val
A. Gordon 33 5/7 3/4 0/0 1 1 2 5 2 2 0 0 +18 13 20
Il signor Porter Jr. 30 6/10 4/5 5/6 0 4 4 1 5 1 2 0 +25 21 20
N.Jokic 38 18/10 1/3 3/4 4 10 14 9 3 3 3 3 +30 24 41
J.Murray 38 21/11 2/5 0/0 1 3 4 5 3 3 3 0 +21 24 23
K. Caldwell-Pope 37 3/6 0/2 6/6 0 4 4 4 3 0 0 0 +31 12 17
Z.Nnaji 5 1/1 0/0 0/0 1 0 1 0 1 0 1 0 -5 2 2
H.Tyson 3 0/1 0/1 1/2 1 0 1 1 0 0 0 0 -1 1 1
P.Watson 5 0/2 0/0 0/0 0 2 2 0 1 0 0 1 -7 0 1
J.Holiday 19 2/4 2/3 0/0 0 1 1 1 3 0 0 0 +11 6 6
R. Jackson 8 2/4 0/2 2/2 0 3 3 0 1 0 1 0 +10 6 6
J. Pickett 2 0/0 0/0 0/0 0 0 0 0 1 0 0 0 -2 0 0
C.Braun 18 2/4 1/2 0/0 0 3 3 0 1 0 0 0 +5 5 6
J. Strawther 4 1/2 1/2 0/0 0 1 1 0 1 0 0 0 -1 3 3
43/80 29/14 17/20 8 32 40 26 25 9 10 4 117 146

Come leggere le statistiche? Min = Minuti; Tiri = Tiri riusciti / Tiri tentati; 3 punti = 3 punti / 3 punti tentati; LF = tiri liberi effettuati/tiri liberi tentati; O = rimbalzo offensivo; D=rimbalzo difensivo; T = Rimbalzi totali; Pd = assist; Fte: Falli personali; Int = Intercetta; Bp = Palle perse; Ct: Contro; +/- = Differenza di punti quando il giocatore è in campo; Pti = Punti; Eval: valutazione del giocatore calcolata da azioni positive – azioni negative.

-

PREV L’Autorità Palestinese riceve ampio sostegno alle Nazioni Unite nel voto simbolico
NEXT La prestigiosa casa di Godinne, messa in palio per 10 euro, apparteneva davvero a Paul-Henri Spaak?