Progetto Northvolt a Montérégie | Ordigni incendiari scoperti sul sito della futura fabbrica

Progetto Northvolt a Montérégie | Ordigni incendiari scoperti sul sito della futura fabbrica
Progetto Northvolt a Montérégie | Ordigni incendiari scoperti sul sito della futura fabbrica
-

Ordigni incendiari sono stati scoperti sul sito della Northvolt, a Montérégie, afferma la società, che condanna “vigorosamente” questo atto che non è stato rivendicato.


Inserito alle 13:28

Aggiornato alle 14:27

Gli ordigni, inizialmente presentati come “bombe fatte in casa” in un comunicato stampa della multinazionale, sarebbero stati piazzati sotto i macchinari durante il fine settimana.

Si tratterebbe di contenitori riempiti con un liquido infiammabile, ma che non avevano la capacità di esplodere, ha indicato La stampa fonti della polizia.

“I dispositivi di azionamento non hanno funzionato”, ha dichiarato il presidente e amministratore delegato di Northvolt North America, Paolo Cerruti, denunciando un atto di vandalismo “che mette in grave pericolo dipendenti e partner di Northvolt”.

L’installazione di questi ordigni esplosivi non è opera di Climate Rage, una coalizione di attivisti ambientali anticapitalisti, anticolonialisti e antimperialisti che ha effettuato azioni di sabotaggio sul sito Northvolt negli ultimi mesi, ha detto. La stampa.

A condurre le indagini è la polizia intercomunale di Richelieu-Saint-Laurent.

A gennaio, Northvolt ha iniziato a lavorare per preparare il sito che ospiterà la sua futura mega fabbrica di batterie a Saint-Basile-le-Grand e McMasterville.

-

PREV L’esercito israeliano chiede l’evacuazione temporanea di alcune parti di Rafah in previsione di un imminente assalto
NEXT Le Mercuriadi | Quasi 70 anni per Marcel Baril