Audiovisivo: Mandéka e Pulaaku, due canali televisivi che offrono le migliori serie di Pulaar e Bambara/Malinké, lanciati ufficialmente dal gruppo Canal+ Mali

-

Il panorama audiovisivo si arricchisce con il lancio ufficiale da parte del gruppo Canal + Mali dei canali televisivi Mandéka e Pulaaku. La cerimonia di lancio si è svolta martedì presso il Museo nazionale sotto l’egida del ministro della Comunicazione, dell’Economia digitale e della modernizzazione dell’amministrazione, Alhamdou Ag Ilyène.

Lanciati lunedì 29 aprile, i canali televisivi Mandéka e Pulaaku arricchiscono il bouquet di Canal+ Mali. Il primo, Mandeka, si rivolge a tutte le popolazioni mandingo del Senegal, della Guinea, della Costa d’Avorio, del Burkina Faso, del Mali e altrove… Offre il meglio delle serie e delle rappresentazioni in lingua mandingo e in bambara. Il secondo, Pulaagu, è dedicato alle popolazioni Fulani o cultura Fulani dell’intera subregione. La sua offerta comprende anche serie cult e nuove, ma questa volta in lingua Fulani.

ad5fbfe606.jpg

Attraverso questi nuovi canali, il Gruppo Canal+ ha fatto una scelta strategica. Si tratta di un forte progetto editoriale e culturale, il cui obiettivo è rafforzare l’ancoraggio locale dei suoi programmi e la loro attrattività per le popolazioni. Questa iniziativa permette al gruppo di soddisfare al meglio le aspettative dei suoi telespettatori, offrendo loro una programmazione creativa e varia, in linea con le realtà socio-culturali dei paesi interessati.

Adatto alle famiglie e unificante, questi due canali riuniscono tutte le famiglie e tutto il pubblico », ha dichiarato il direttore generale di Canal +. Idrissa Diallo ha sottolineato che i due nuovi canali televisivi sono autentici e divertenti. Mandeka e Pulaagu mostreranno commedie, drammi ed epici, incarnati da tutte le generazioni di attori e attrici, in due delle lingue nazionali più parlate in Mali: Pulaar e Bambara/Malinké.

Grazie a questi nuovi canali, la società di distribuzione di immagini investirà ogni anno di più nei contenuti locali, per diventare un anello essenziale nell’ecosistema della creazione audiovisiva maliana. “ Per le produzioni nazionali, i nostri nuovi canali Mandeka e Pulaagu costituiscono un canale di distribuzione e un’ulteriore fonte di reddito, che rafforzerà i produttori e consentirà loro di svilupparsi », ha rimarcato Idrissa Diallo.

Una vera leva di sviluppo

Per il Ministro della Comunicazione, dell’Economia Digitale e della Modernizzazione dell’Amministrazione, Alhamdou Ag Ilyène, Mandenka e Pulaagu, che offrono rispettivamente programmi in lingua Mandinka e in lingua Fulfuldé, rafforzano il panorama audiovisivo maliano. “ Attraverso questi nuovi canali, Canal+ afferma le sue radici locali rafforzando il legame tra i programmi offerti e il pubblico maliano, assetato di nuovi prodotti adatti alle loro realtà socio-culturali. “, Lui ha spiegato.

Alhamdou Ag Ilyène ha precisato che il governo accoglie con favore l’iniziativa di Canal+ di lanciare canali i cui programmi siano esclusivamente nelle nostre lingue nazionali. “ Si adatta perfettamente alla nostra visione di sviluppo delle nostre industrie creative e culturali “, ha sottolineato. Prima di proseguire si tratta di renderli una vera leva di sviluppo affinché siano sempre più creatori di posti di lavoro, valore e ricchezza per l’intera società maliana.

La cerimonia è stata caratterizzata dalla presentazione dei programmi dei due canali televisivi da parte del caporedattore di Canal+ International, Djiby Ba, e da esibizioni di artisti.

Abdrahamane SISSOKO/maliweb.net

Commenti tramite Facebook:

-

PREV Festival de la Cité: 136 progetti da scoprire per il 2024
NEXT I biglietti Vibiscum non saranno rimborsati, ma scambiabili in altri due festival – rts.ch