“Dal 2018, diversi conti segnalati pongono un problema di affidabilità” (Rapporto della Corte dei Compiti)

“Dal 2018, diversi conti segnalati pongono un problema di affidabilità” (Rapporto della Corte dei Compiti)
“Dal 2018, diversi conti segnalati pongono un problema di affidabilità” (Rapporto della Corte dei Compiti)
-

Dal 2018 al PRODAC non viene redatto né lo stato patrimoniale né il conto economico», rivelano gli inquirenti della Corte dei Conti nel rapporto 2018-2021.

Il documento precisa che è stato presentato al team per la verifica degli squilibri, diversi dei quali erano iscritti nei conti, ponendo un problema di affidabilità. È il caso, ad esempio, del Ministero del Tesoro con l’esistenza di una decina di conti bancari di cui non si conosce il saldo, a causa dell’incapacità dei servizi finanziari di conservare gli estratti conto e di redigere le dichiarazioni di riconciliazione. Lo stesso vale per alcune immobilizzazioni come le ville del DAC di Séfa che non sono registrate. Ciò si traduce in una mancanza di controllo delle informazioni finanziarie che si traduce in una mancanza di conoscenza della situazione finanziaria dell’entità.

Mamina Daffé, ex coordinatrice, ammette di aver dimostrato una mancanza di vigilanza riguardo alla riconciliazione bancaria e precisa quanto segue: “nel verbale di consegna del 14 giugno 2019, in seguito alla mia sostituzione come coordinatrice del PRODAC, le ville SEFA erano elencate come debito non quotato in le procedure di appalto. In effetti, Khelcom Bâches si era fatto carico del pagamento della costruzione di queste 10 ville a Koussy su richiesta del mio predecessore.

È stato quindi necessario rimborsare a Khelcom Bâches l’importo anticipato affinché queste ville figurassero sicuramente nella contabilità delle immobilizzazioni. Avevamo avviato questa regolarizzazione tramite un ufficiale giudiziario prima della mia partenza dal PRODAC. » Da parte sua, il signor Papa Malick Ndour ha dichiarato che la situazione descritta dalla Corte dei conti corrisponde a quella che ha riscontrato al suo arrivo alla PRODAC e che per una maggiore visibilità nella tenuta della contabilità, ha immediatamente adottato misure di blocco il funzionamento di tutti i conti bancari e centralizzare le risorse a livello di conto di deposito.

-

PREV il famoso tavolo TV è -45% durante le Giornate Francesi
NEXT La Florida limita estremamente il diritto all’aborto