“Ha un certo appetito per le armi”: i dettagli inquietanti del caso Kendji Girac

-

Notato su Internet nel 2014 per la sua cover di “Bella” di Maître Gims, Kendji Girac ha rapidamente conquistato il pubblico, al punto da vincere la 3a stagione di The Voice France. Con la sua immagine di genero ideale, la sua voce eccezionale e il suo buon umore, Kendji ha conquistato tutte le generazioni, con una sfilza di successi, senza mai fare un solo passo falso. Tuttavia, lunedì 22 aprile, il pubblico si è svegliato per apprendere che Kendji Girac era stato ricoverato in assoluta emergenza dopo essere stato colpito al petto.

L’uomo che divenne l’icona di un’intera generazione e l’orgoglio della comunità viaggiante si preparava a celebrare la sua decima carriera. Se in superficie tutto sembra sorridere per l’artista 27enne, nella sua vita privata nulla sta andando bene. Kendji soffre in silenzio e ha iniziato un’insospettata discesa agli inferi.

Lunedì 22 aprile 2024, è stato con shock e paura che il pubblico si è svegliato per apprendere che Kendji Girac era ricoverato in assoluta emergenza dopo essere stato colpito al petto alle 5 del mattino nell’area di accoglienza delle persone del viaggio da Biscarosse.

L’editorialista di “TPMP” e produttore del documentario “L’affare Kendji Girac: alla ricerca della verità”, Guillaume Genton, è tornato sull’affare Kendji Girac nel programma “Meritano di essere sul giornale” di Benjamin Maréchal su Nice RTL. Ricordiamo che il cantante 27enne ha voluto “simulare il suicidio” per spaventare la compagna che minacciava di lasciarlo dopo un litigio.

Un appassionato di armi

Michel Mary, giornalista specializzato in eventi legali, spiega che Kendji Girac era in possesso di un’arma ben precisa: “Non è un fucile, è una pistola, una pistola automatica. È quella che comunemente chiamiamo 11.43, è un’arma militare americana creata nel 1911 per la guerra. Era un’arma mirata a fermare il nemico perché le munizioni erano enormi e estremamente carico di polvere.

Guillaume afferma che il cantante aveva quest’arma da molto tempo: “Non l’aveva comprata il giorno prima in un mercatino delle pulci. Sapeva che possedere questo tipo di arma solleva interrogativi. Non è un’arma che si possiede così per piacere.” Infatti, la vendita di armi è illegale nei mercatini delle pulci. Il giornalista legale aggiunge che, vista la sua celebrità, qualcuno avrebbe notato il cantante durante il mercatino delle pulci.

Guillaume ammette invece di non sapere se il cantante è un appassionato di armi, ma sa che Kendji Girac è iscritto ad un club di tiro: “Aveva ancora l’hobby di esercitarsi a sparare e aveva fatto un programma di immersione con il GIGN, quindi ha un certo appetito per le armi. Ma dire che fosse appassionato, non lo sappiamo.”

Un pubblico ministero troppo indulgente?

Il procuratore di Mont-de-Marsan, Olivier Janson, non persegue Kendji Girac per possesso di armi. “Non dobbiamo giudicare al posto del pubblico ministero. Penso che siamo stati molto indulgenti con lui, anche solo nel modo di raccontare questa vicenda. Dimentichiamo presto il fatto che prendeva cocaina, alcol, che aveva questo arma sapendo che è padre di una bambina di tre anni”confida il produttore.

Secondo Michel Mary, il pubblico ministero avrebbe compiuto un gesto generoso a causa della situazione e del danno che il cantante si è inflitto.

Non perdetevi il documentario Exclusif suKendji Girac questo martedì 21 maggio alle 20:30 su RTL tvi e RTL play! E trova l’intervista completa a Guillaume Genton nella trasmissione “Meritano di finire sui giornali” su RTL Play.

Kendji Girac tpmp Guillaume Genton cantante Benjamin Maréchal Bel RTL Meritano di finire sui giornali

-

NEXT Uno spettatore sporge denuncia contro Madonna per “pornografia”