Rodez. Record del martello dell’Aveyron per Chloé Devoghel

Rodez. Record del martello dell’Aveyron per Chloé Devoghel
Rodez. Record del martello dell’Aveyron per Chloé Devoghel
-

L’ultimo campionato individuale della Lega d’Occitania si è svolto sugli impianti di Narbonne, luogo in cui alcuni anni fa venivano organizzati i campionati francesi e i Giochi del Mediterraneo e dove tornavano gli eventi regionali. Sabato si è svolto con tempo pessimo, un violento temporale ha interrotto gli eventi per quattro ore prima che domenica si svolgesse sotto uno splendido sole.

Nonostante questi elementi contro i quali nessuno può nulla, i 16 atleti sangue e oro hanno saputo sfruttare il campionato per raccogliere buoni risultati. Il premio della giornata va alla lanciatrice junior, Chloé Devoghel, che ha vinto la gara di lancio del martello mandando il suo apparecchio a 49m38, infrangendo di oltre 3 metri il suo record e quello dell’Aveyron. Questo risultato gli regala un posto in Francia ad Albi. Altri tre sangue e oro tornano con il titolo di campione. Agate Cavalié, dell’atletica Luc Primaube nei 2.000 m siepi junior, con un promettente tempo di 7’37″63, a pochi centesimi dal suo record e con una gara in solitaria e sotto una pioggia battente, Fanny Garrigues ha vinto la gara di lancio nella speranzosa del disco con un lancio di 30m43 e Jules Dumas nel lancio dei pesi junior con 14m31.

Ha anche aggiunto al suo record un 3° posto nel disco con 43m01, così come Simon Izard, 3° nei 3.000 siepi in 10’12”82 e Anaël Loubatières, 3° nel martello junior con 49m11.

Tra gli altri risultati possiamo citare il 13”02 della cadetta Chelsy Clain Balaya Mangama nei 100 metri, il 53”01 di Léo Lacombe nei 400 speranza e il 53”92 di Céleste Scigala dell’Athlé Vallon nei Cadetti dei 400 metri.

-

PREV Carcassonne. Senza che Julie si ammalasse, Camille Bertholet ha messo in scena lo spettacolo
NEXT L’handicap tandem si concentra sull’aiuto reciproco