Nuove ambizioni per la startup Yassir in Marocco

Nuove ambizioni per la startup Yassir in Marocco
Nuove ambizioni per la startup Yassir in Marocco
-

Questa è una nuova fase di crescita per Yassir in Marocco. L’applicazione algerina che offre servizi su richiesta ha depositato, nel gennaio 2024, una richiesta di approvazione per svolgere attività di stabilimento di pagamenti presso la Banca Al-Maghrib (BAM). Questo approccio fa parte del desiderio di diversificare e consolidare la propria posizione sul mercato marocchino. In attesa della decisione della BAM, la società ha cooptato un consiglio composto da personalità marocchine.

Una presenza rafforzata in Marocco

Dal suo lancio in Marocco nel 2019, Yassir ha registrato una crescita significativa e si è fatto strada nel settore dei servizi on-demand. Presente in più di 45 città del Maghreb, tra cui diverse in Marocco, l’applicazione offre una vasta gamma di servizi tra cui trasporto, consegna di cibo e generi alimentari.

La società ha recentemente manifestato l’intenzione di rafforzare la propria presenza in Marocco presentando la richiesta per l’approvazione dell’istituto di pagamento da parte della Banca Al-Maghrib. Questa iniziativa consentirà a Yassir di espandere la propria offerta di servizi finanziari, facilitando così le transazioni per i suoi utenti e partner. L’ottenimento di questa licenza dovrebbe segnare un significativo passo avanti nella strategia di diversificazione di Yassir, volta a trasformare l’applicazione in una piattaforma multifunzionale in grado di soddisfare le esigenze quotidiane dei consumatori.

Un team di gestione strategica

In attesa del feedback della banca centrale e per sostenere questa espansione, Yassir ha formato un gruppo dirigente composto da personalità marocchine influenti ed esperte. Nel consiglio di amministrazione della società creata per ottenere l’approvazione dell’istituto di pagamento figurano Ghalia Sebti, nota imprenditrice nel settore tecnologico e startup; Mohamed Benjelloun Touimi, cugino di Brahim Benjelloun Touimi, numero 2 della Bank Of Africa (BOA), che fornisce preziose competenze finanziarie; e Ali Kettani, direttore di ALK Finance e fratello di Abdelmalek Kettani, ambasciatore marocchino in Costa d’Avorio, rafforzando così i legami diplomatici ed economici della società.

Una strategia di espansione ambiziosa

L’espansione di Yassir in Marocco si inserisce in una più ampia strategia di crescita nel continente africano. Dopo aver raccolto 150 milioni di dollari in finanziamenti di serie B nel 2022, Yassir ha i mezzi finanziari per accelerare il proprio sviluppo e rafforzare la propria presenza in nuovi mercati. Questa raccolta fondi, una delle più grandi per la startup africana, riflette la fiducia degli investitori nel potenziale di crescita dell’azienda.

Ottenendo l’approvazione dell’istituto di pagamento, Yassir sarà in grado di offrire soluzioni di pagamento innovative e accessibili, contribuendo così all’inclusione finanziaria. Questa iniziativa è inoltre in linea con la visione di Yassir di diventare la prima super app a raggiungere un’adozione di massa in Africa, facilitando le transazioni quotidiane per milioni di utenti.

-

PREV Risultati maturità francese 2024: scopri in che giorno e ora cadono, accademia per accademia
NEXT Il Museo delle Guardie Svizzere a Rueil Malmaison