Tour de France 2024: il profilo della 14a tappa tra Pau e Saint-Lary con due passaggi fuori categoria

Tour de France 2024: il profilo della 14a tappa tra Pau e Saint-Lary con due passaggi fuori categoria
Tour de France 2024: il profilo della 14a tappa tra Pau e Saint-Lary con due passaggi fuori categoria
-

l’essenziale
Sabato 13 luglio, il Tour entra nei Pirenei per la 14a tappa tra Pau e Saint-Lary Plat d’Adet. Una tappa che riserva tre difficoltà al gruppo, di cui due fuori categoria.

Questo fine settimana il Tour arriva nei Pirenei e che inizio. Sabato, per la 14a tappa, i corridori partiranno da Pau per raggiungere Saint-Lary con arrivo in vetta a Pla d’Adet.

Profilo della 14a tappa.
ASO

Questa tappa è divisa in due parti ben distinte, la prima, tra la partenza e lo sprint intermedio (Esquièze-Sère, negli Alti Pirenei) è piuttosto pianeggiante. Alcuni corridori potrebbero approfittarne per scappare.

È a metà percorso che iniziano le cose serie con la scalata del mitico Col du Tourmalet, classificato fuori categoria, con i suoi 19 km al 7,4% di media e ultimi chilometri difficilissimi.

Profilo del tourmalet.
ASO

Appena scesi a Sainte-Marie de Campan, si presenta ai corridori l’Hourquette d’Ancizan, 2a categoria, una salita di 8,2 km con una pendenza media del 5,1%. Attenzione alla trappola della percentuale media, un tratto discendente e un tratto piuttosto pianeggiante non tolgono in alcun modo la difficoltà di alcuni settori.

Profilo dell’Hourquette d’Ancizan.
ASO

Una volta scesi verso Saint-Lary, e una breve ripresa del respiro nell’incavo della valle, l’arrivo in vetta al Pla d’Adet, fuori categoria, concluderà questa prima tappa pirenaica. Oltre 10 km di salita finale con pendenza media del 7,9% dove, questa volta, sono i primi chilometri più difficili.

Profilo dell’altura di Pla d’Adet.
ASO

Il Pla d’Adet 10 anni dopo

“Il formato dinamico della prima tappa pirenaica è accentuato dal fatto che la lotta dovrebbe iniziare solo dopo aver attraversato Lourdes. Rimarranno poi 80 chilometri ma un festival di vette tra cui il Col du Tourmalet, l’Hourquette d’Ancizan e la salita al Pla d’Adet Cinquant’anni dopo, il traguardo sarà tracciato esattamente nel punto in cui Raymond Poulidor ha alzato le braccia”, spiega Christian Prudhomme, direttore del Tour.

Il Tour passa regolarmente sulle alture di Saint-Lary e del Pla d’Adet, in particolare durante i leggendari arrivi al Col du Portet, l’ultimo vincitore è nientemeno che Tadej Pogacar nel 2021. Se ci fermiamo rigorosamente a Pla d’Adet, il l’ultimo ad aver alzato le braccia è stato Rafal Majka nel 2014, dieci anni fa. Il giorno successivo, il gruppo lascerà Loudenvielle verso l’altopiano della Beille, nell’Ariège.

-

PREV Blois ai tempi di Denis Papin Stand Città d’Arte e di Storia Blois sabato 21 settembre 2024
NEXT Galleria stampa | La corte rifiuta l’espulsione del Quebecor