EKLA!, capolavoro elettronico, poetico, giocoso… 100% atipico, per un pubblico giovane

EKLA!, capolavoro elettronico, poetico, giocoso… 100% atipico, per un pubblico giovane
EKLA!, capolavoro elettronico, poetico, giocoso… 100% atipico, per un pubblico giovane
-

Siamo su un’astronave!“, esclama un bimbo in prima fila. Non ha torto: davanti a lui, due tavolini ricoperti di tasti di ogni tipo incorniciano un grande rettangolo bianco leggermente inclinato verso il pubblico. All’improvviso, dal buio emergono due curiosi astronauti in uniforme e occhiali da sole che attivano ciascuno la propria console senza dire una parola.

Molto rapidamente appare un piccolo personaggio composto da forme geometriche colorate, come un tangram (puzzle cinese). Proiettato sul parallelepipedo immacolato, si muove secondo gli impulsi musicali impartiti dal duo. Fino ad “eklater” e ad uscire dalla cornice per vagare tra le pagine di un gigantesco album pop-up. Quindi inizia una ricerca sonora e visiva cosmico-comica per trovarlo. E ricostruirlo.

UFO culturale per i più piccoli (e i loro genitori), EKLA! mescola sottilmente i generi. “Componiamo musica elettronica (nel gruppo Turnsteak) e da diversi anni desideriamo fare uno spettacolo per un pubblico giovane. L’incontro di due specialisti, del pop-up e del disegno e animazione, ha permesso di passare dall’idea creativa alla sua realizzazione“, dice FX, uno dei due artisti.

EKLA! si mescola cosìvibrante colonna sonora riprodotta dal vivo e sculture di carta abitate da esseri di ombra e luce“. Un lavoro coinvolgente e sensibile, poetico e giocoso – 100% atipico! “Oppure il primo concerto elettronico per i più piccoli“, scherza una madre al termine dello spettacolo.

EKLA!, al teatro Le Totem, 20, avenue Monclar, fino al 20 luglio alle 10:15 (uscita il 14 luglio). Dai 4 anni.

Prezzi: 6,50€, 9€. Informazioni allo 04 90 85 59 55. Prenotazione online sul sito del teatro Le Totem.

Dopo lo spettacolo…

Le Totem organizza un aperitivo sciroppato. L’occasione per incontrare gli artisti e condividere un momento insieme. “Portate la vostra bottiglia o bicchiere, farà meno rifiuti”, invitano gli organizzatori.

-

PREV Consacrazione per Martin Rochon alla Regata di Brockville
NEXT Concerto dell’Orchestra Nazionale dell’Ile-de-France