Olimpiadi di Parigi 2024: da Seine-et-Marne, le sorelle Tremble sognano una finale olimpica

Olimpiadi di Parigi 2024: da Seine-et-Marne, le sorelle Tremble sognano una finale olimpica
Olimpiadi di Parigi 2024: da Seine-et-Marne, le sorelle Tremble sognano una finale olimpica
-

Par

Editoriale La Repubblica della Senna e della Marna

pubblicato su

9 luglio 2024 alle 7:26

Vedi le mie notizie
Segui La Repubblica della Senna e della Marna

Hanno convalidato i loro biglietti per le Olimpiadi di Parigi qualche settimana fa. Laura e Charlotte tremano avrà la possibilità di misurarsi ancora una volta nella più grande competizione sportiva del mondo. Dopo Tokyo nel 2021, le sorelle gemelle, concesse in licenza Acquarine di Pontault-Roissy rappresenterà quindi, ancora una volta, la Francia nel nuoto artistico, ex nuoto sincronizzato. Presentazione.

Come una vocazione

La loro storia con il nuoto artistico è iniziata intorno ai 6 anni durante una festa di fine anno. E quasi 20 anni dopo, la passione è ancora molto presente! Allenarsi regolarmente e diligentemente presso il centro acquatico Nautil di Pontault-Combault (Senna e Marna), sono diventati campioni di Francia a soli 14 anni. Successivamente integrano ilInep*, un istituto prestigioso che permetterà loro di destreggiarsi tra istruzione tradizionale e formazione intensiva.

Il nuoto artistico, uno sport estremamente impegnativo, richiede sia il corpo che la mente e lo hanno confidato nelle nostre rubriche a margine della JO di Tokio. » È uno sport molto completo, che unisce il nuoto, ma con nozioni tecniche e artistiche. Lavoriamo molto nell’apnea, con sforzi brevi ma intensi. È uno sport che ti permette anche di lavorare sul core e sul cardio. »

Tuttavia le sorelle Tremble sapevano alternare passione e studi. Entrambi hanno continuato la scuola tradizionale, hanno conseguito il diploma di maturità scientifica e, successivamente, la licenza in fisica e chimica.

Ma tutto va bene per le due sorelle che finiscono 1risp. Campionati Europei di acrobazia a squadre e sono quindi qualificati per Campionati del mondo 2019 a Gwangju nella Corea del Sud. Finiscono 8è in classifica con una coreografia sulla violenza contro le donne, tema che gli sta a cuore.

Video: attualmente su -

Un sogno olimpico

Le loro esibizioni permettono alla coppia di vincere il biglietto per i Giochi Olimpici di Tokyo 2020, che si disputeranno nel 2021. Obbligo di Covid. Finendo anche 8èal microfono di Il gruppo non potevano nascondere la loro gioia. » È stato incredibile essere ai Giochi. Non ce ne rendiamo ancora conto, abbiamo fatto i Giochi Olimpici, siamo ottavi, questo è pazzesco ! Ci vorrà un po’ di tempo per renderci conto che siamo degli olimpionici e che siamo stati finalisti. Siamo molto soddisfatti delle nostre prestazioni, abbiamo nuotato bene, siamo contenti e molto orgogliosi di quello che abbiamo prodotto. » E l’avventura olimpica non si ferma qui poiché li incontreremo di nuovo 5, 6 e 7 agosto 2024 al centro acquatico di Parigi. Gli eventi mescolano tecnicità, audacia, creatività e sportività. All’ordine del giorno » i duetti presentano un programma tecnico e un programma libero, a cui si aggiunge un programma acrobatico per la gara a squadre. » descrive il sito ufficiale dei Giochi Olimpici. Il pubblico spera di vederli arrivare fino in fondo poiché ha confidato in più occasioni che lasceranno le piscine dopo i Giochi per dedicarsi agli studi nel campo dell’ingegneria aeronautica.

L’Istituto Nazionale di Sport, Competenza e Prestazione.

Segui tutte le notizie dalle tue città e media preferiti iscrivendoti a Mon -.

-

PREV Giornate del Patrimonio 2024 a Gif-sur-Yvette (91): scoprite i numerosi tesori della città
NEXT un uomo arrestato dopo un volo con un drone sul Tour de France, la polizia scopre cannabis e prodotti legati al chemsex