un giovane cervo si perde e si ritrova bloccato nella sala di un notaio ad Aurillac

un giovane cervo si perde e si ritrova bloccato nella sala di un notaio ad Aurillac
un giovane cervo si perde e si ritrova bloccato nella sala di un notaio ad Aurillac
-

I vigili del fuoco sono intervenuti nel centro cittadino di Aurillac (Cantal) la mattina di sabato 6 luglio 2024 per soccorrere un cervo. In circostanze ancora poco chiare, il cervo si è ritrovato intrappolato nella camera di equilibrio dello studio di un notaio. È stato rilasciato e successivamente rilasciato.

Sabato 6 luglio 2024, i vigili del fuoco hanno liberato un cervo bloccato nella camera di equilibrio dello studio di un notaio ad Aurillac (Cantal). Foto illustrativa. | LUBOSHOUSJA / PIXABAY


Visualizza a schermo intero


chiudere

  • Sabato 6 luglio 2024, i vigili del fuoco hanno liberato un cervo bloccato nella camera di equilibrio di uno studio notarile ad Aurillac (Cantal). Foto illustrativa. | LUBOSHOUSJA / PIXABAY

Un giovane cervo è stato avvistato per le strade di Aurillac (Cantal) sabato 6 luglio 2024. Come riportato La montagna , la polizia è stata allertata intorno alle 6,30. Smarrito e spaventato, l’animale si trovava nel centro della città. Più precisamente, si ritrovò chiuso nella camera di equilibrio dello studio di un notaio. Avvertiti dalle forze dell’ordine, sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco per liberarlo.

Nessun infortunio

I servizi di emergenza spiegati ai nostri colleghi Francia 3 Alvernia-Rodano-Alpi che il giovane cervo c’era riuscito “per innescare l’apertura delle porte automatiche in vetro” della costruzione. Poi è entrato ma le porte si sono chiuse e si è ritrovato bloccato dentro. Il cervo, “grande quanto un cane”era così spaventato che non si lasciava avvicinare.

Due persone sono dovute intervenire contemporaneamente per controllarlo. Sono arrivati ​​lì intorno alle 8.00. Come spiegano i media locali, l’animale è stato poi rilasciato in libertà. Non è rimasto ferito da questo incidente.

I servizi di emergenza non sono rimasti sorpresi nel vedere un cervo nel centro della città di Aurillac. Ma hanno ammesso che questo fenomeno esisteva “più comune in autunno”.

-

PREV 4 mostre imperdibili da vedere ad Arles
NEXT Rischio di scomparsa dei bonus isolamento in Vallonia: “Misure di destra stupide e cattive” secondo l’ECOLO Samuel Cogolati