Cugy: I sindacali si sono scontrati al Giron des jeunesses di Broye Fribourgeoise

Cugy: I sindacali si sono scontrati al Giron des jeunesses di Broye Fribourgeoise
Cugy: I sindacali si sono scontrati al Giron des jeunesses di Broye Fribourgeoise
-
Pittogramma dell'abbonato Libertà Contenuti riservati agli abbonati

Il gioco dei fiduciari, un gioco aggiornato, ha riunito domenica una decina di eletti in un’atmosfera cordiale.

Il gioco del fiduciario è una tradizione presente in diversi ambienti giovanili ma che i Broyards hanno reintrodotto quest’anno. ©Jean-Baptiste Morel

Il gioco del fiduciario è una tradizione presente in diversi ambienti giovanili ma che i Broyards hanno reintrodotto quest’anno. ©Jean-Baptiste Morel

Pubblicato il 07.07.2024

Tempo di lettura stimato: 5 minuti

La concentrazione è al massimo. Devi fare i conti con un tempo uggioso, terreno più che bagnato e forse qualche ora di sonno in meno. Ma con un buon umore sfacciato e contagioso in questa domenica mattina in grembo. Quello dei giovani del Broye Fribourg a Cugy. Non è ancora mezzogiorno ma sono già motivati ​​come non mai. Sfida del giorno? Il gioco dei fiduciari. Una tradizione presente in diversi ambienti giovanili ma che i Broyards hanno riproposto quest’anno in omaggio all’ultimo evento simile organizzato a Cugy, nel 2003.

Carrucola e calcio balilla

Tredici di loro, su venti richiesti, hanno risposto all’appello. Pieno di energia sulla linea di partenza. Loro, sono solo uomini, si preparano a gareggiare su un mare mosso di fiches e davanti a un folto pubblico. Li aspettano due gare, quella di carrucola e poi quella di calcio balilla gigante. L’atmosfera è bonaria pochi minuti prima di questi scontri al vertice. Ci salutiamo, ridiamo, diciamo “Addio!” tutto va bene. L’obiettivo di questa prima parte è quello di comporre squadre di quattro persone che dovranno spostare, su una grande parete verticale, una piccola macchina di legno seguendo un percorso definito e questo tirando delle corde su ciascun lato. “Hai cinque minuti per fare il giro e vince il miglior tempo”, dice il commentatore, anche lui molto entusiasta.

Qualche birra per incoraggiare le truppe e il gioco della puleggia può iniziare. Gli amministratori di Châtillon, Montagny, Belmont-Broye e Prévondavaux furono i primi a iniziare. La tensione è palpabile, lo spirito di cameratismo e la concentrazione anche. “Per loro è raro ma aiuta”, ride il commentatore, sempre sul pezzo, facendo qualche battuta in più incomprensibile per i profani. Il quartetto sarà seguito dagli eletti di Cugy, Estavayer, Saint-Aubin e Sévaz, mentre Ménières e Fétigny chiuderanno la classifica.

In questa sottile arte di tirare le fila, tutti dimostrano una notevole disinvoltura. Ma l’orologio parla chiaro, anche se l’ora non verrà mai comunicata ufficialmente, la squadra che comprende Cugy vince la partita per la gioia del suo fiduciario, Bernard Grandgirard. L’onore è salvo.

La scuola dei tifosi…

Hanno appena fatto in tempo a dissetarsi che gli organizzatori sono già attesi per la seconda partita, questa volta di calcio balilla gigante. Sono lì, nel cuore dell’azione, a cercare di bloccare il passaggio della palla che a volte fa volare schegge, a volte rimbalza sulla testa ma con tutte le difficoltà del mondo per finire il suo viaggio in porta. “Abbiamo bisogno di un’altra palla. Questo l’abbiamo preso a Gletterens, puoi vedere in che condizioni!» ride il commentatore prima di gridare: “Magnifico!” Alla fine di una suspense insostenibile, c’è un gol, poi un secondo senza che si sappia mai veramente chi ha vinto la partita.

Perché nel gioco del fiduciario, è come nella Fan School, tutti sono vincitori. E soprattutto felice anche se qualche graffio testimonia scambi a volte vivaci soprattutto durante il calcio balilla. Jean-Luc Clément, amministratore di Montagny da tre anni e che partecipa per la prima volta a questi giochi, ha un graffio sul polso. “È molto carino! Sapete, abbiamo buoni rapporti tra amministratori e ci vediamo regolarmente”, osserva però. E il suo omologo di Belmont-Broye, Albert Pauchard, conferma: “Tra gli amministratori di Basse-Broye, ci incontriamo circa tre o quattro volte all’anno. È un’opportunità per scambiare idee e condividere problemi comuni. Ma ci vediamo anche alle assemblee dei delegati”. Sul versante dell’incontro, infatti, i fiduciari erano già presenti, venerdì, sul sito Giron di Cugy in occasione della Giornata dei comuni del distretto della Broye di Friburgo organizzata dalla prefettura in collaborazione con Ascobroye (Associazione dei comuni di Broye). Una prima edizione che sembra aver conquistato gli eletti anche se è stata senza dubbio meno divertente e fisica di questi giochi sportivi.

Successo nonostante la pioggia

Un grande successo. Presidente del comitato organizzatore del Giron des jeunesses de la Broye fribourgeoise che si è svolto dal 3 al 7 luglio a Cugy, Yannick Bersier era quindi più che soddisfatto domenica sera quando è arrivato il momento di fare il punto. L’evento, il cui tema erano i cinque elementi, ha attirato secondo le prime stime tra 25.000 e 28.000 visitatori. “È un po’ più del solito. La partecipazione è stata quindi numerosa nonostante il tempo. In particolare, sabato abbiamo accolto circa 2.000 persone per la trasmissione della partita di calcio Svizzera-Inghilterra. La mensa si è trasformata in una fan zone!” Anche lo spettacolo della cena di giovedì, tutto esaurito un mese prima dell’inizio del tour, ha riscosso un successo con 1.300 spettatori. I tradizionali giochi del sabato hanno riunito 34 società giovanili, di cui 13 ospiti. Il corteo domenicale era composto da una trentina di carri allegorici e riscuoteva un grande successo anche passando tra le gocce. Le forti piogge di sabato hanno reso impraticabili i parcheggi, costringendo gli organizzatori a trovare altre soluzioni. “C’è stata grande solidarietà!” Il budget di 300’000 franchi non dovrebbe essere superato anche se le condizioni meteorologiche comportassero costi aggiuntivi. Era necessario effettuare il drenaggio e costruire strade di accesso sterrate. Più di 800 mt3 di trucioli invece di 400 m3 pianificati fossero necessari. Prossimo incontro a Murist nel 2025.

-

PREV Era il 6 luglio al Quebec Summer Festival: la lezione di rock della leggenda Neil Young
NEXT A Lione, annullati i bagni nel Rodano, nessun nuovo esperimento prima del 2025