SENEGAL-AFRICA-DIPLOMAZIA/ECOWAS: il ritiro di Burkina Faso, Mali e Niger sarebbe ”lo scenario peggiore”, secondo Bassirou Diomaye Faye – Agenzia di stampa senegalese

SENEGAL-AFRICA-DIPLOMAZIA/ECOWAS: il ritiro di Burkina Faso, Mali e Niger sarebbe ”lo scenario peggiore”, secondo Bassirou Diomaye Faye – Agenzia di stampa senegalese
SENEGAL-AFRICA-DIPLOMAZIA/ECOWAS: il ritiro di Burkina Faso, Mali e Niger sarebbe ”lo scenario peggiore”, secondo Bassirou Diomaye Faye – Agenzia di stampa senegalese
-

Dakar, 7 lug. (APS) – Il presidente del Senegal, Bassirou Diomaye Faye, ha insistito domenica ad Abuja sull’imperativo di evitare il ritiro di Burkina Faso, Mali e Niger dall’ECOWAS, ritenendo che l’uscita di questi “tre paesi fratelli” avrebbe essere lo “scenario peggiore e un grave danno per il panafricanismo”.

”Dobbiamo fare di tutto per evitare il ritiro dei tre paesi fratelli dall’ECOWAS. Questo sarebbe lo scenario peggiore e un grave danno al panafricanismo che i padri fondatori ci hanno lasciato in eredità e che abbiamo la responsabilità storica di salvaguardare e trasmettere alle generazioni future”, ha dichiarato in particolare.

Il capo di Stato senegalese è intervenuto al 65esimo vertice ordinario dei capi di Stato e di governo della comunità economica degli Stati dell’Africa occidentale.

Il vertice organizzato nella capitale politica della Nigeria si è tenuto il giorno dopo l’annuncio della formazione di una confederazione denominata Alleanza degli Stati del Sahel (AES) che riunisce Burkina Faso, Mali e Niger.

I capi di Stato di questi tre paesi, Ibrahim Traoré, Assimi Goïta e Abdourahaman Tiani, riuniti il ​​giorno prima nella capitale del Niger, hanno ratificato il trattato che materializza l’avvento di questa confederazione, ribadendo la loro decisione irrevocabile di ritirarsi dall’ECOWAS.

“Mi sembra necessario avviare riforme adeguate per adattare l’ECOWAS alle realtà dei tempi e consolidare il nostro progresso collettivo verso i nostri obiettivi comuni”, ha osservato Bassirou Diomaye Faye nel suo discorso di cui ha ricevuto copia l’APS.

Allo stesso tempo, non ha assicurato ai suoi colleghi il sostegno del Senegal alla revisione del Protocollo aggiuntivo sulla democrazia e il buon governo, ritenendo che il suo adattamento contribuirebbe alla salvaguardia degli ideali democratici che ne costituiscono la ragion d’essere.

AKS

-

PREV Sei morti nelle inondazioni che hanno colpito India e Bangladesh: notizie
NEXT La società madre del cantiere Titanic sospesa dalla Borsa di Londra