In Marocco il partito al governo dice no al matrimonio tra persone dello stesso sesso

-

“La RNI non vuole la discordia nella società e non cerca di mettere le donne contro gli uomini. Ciò che vogliamo è una famiglia nel senso tradizionale del termine, un marito e una moglie, come l’abbiamo sempre conosciuta storicamente, e non un matrimonio tra due donne o due uomini”, ha detto sabato Rachid Talbi Alami, deputato l’ufficio politico del Raggruppamento Nazionale degli Indipendenti (RNI) durante la terza conferenza regionale delle donne della RNI sul tema “L’emancipazione delle donne tra sfide e risultati sotto la valutazione provvisoria del governo”, organizzata dall’organizzazione femminile RNI della regione Tangeri-Tétouan-Al Hoceima, sul tema “Insieme per rafforzare la partecipazione delle donne a livello sociale, economico e politico”.

Da leggere: “Nessuno può legalizzare l’omosessualità in Marocco”

Ricordando che il Codice della famiglia, istituito dal re Mohammed VI nel 2004, riconosceva numerosi diritti alle donne, ha indicato che la sua revisione dopo vent’anni mira a rendere giustizia ancora più equa alle donne e alla famiglia. Ha quindi sottolineato la necessità di “preservare la famiglia così com’è, dare diritti alle donne, rifiutare la violenza contro di loro o la loro schiavitù”. Secondo il coordinatore regionale della RNI per Tangeri-Tétouan-Al Hoceima, “non c’è differenza tra l’uomo marocchino e la donna marocchina, e quando la donna è presente accanto all’uomo, il successo è appuntamento”.

Da leggere: Forte polemica su un matrimonio omosessuale marocchino-spagnolo

Il capo regionale della RNI ha anche sottolineato le donne marocchine che hanno avuto ruoli importanti nel corso della storia. Secondo lui, la bellezza del nord del Marocco si basa sulla bellezza e sull’intelligenza delle donne della regione. Tuttavia, osserva che la parità di genere non è ancora una realtà. Egli definisce l’applicazione meccanica della parità una questione imperfetta. Il suo partito sta ancora facendo sforzi. “Il 25% dei parlamentari della RNI sono donne, e abbiamo aumentato la rappresentanza delle donne nei consigli eletti al 32%”, ma “non abbiamo ancora raggiunto la parità che desideriamo, ma abbiamo lavorato bene in questo senso”, ha affermato Talbi Alami. .

-

PREV Il Garage Berthoux ha festeggiato il suo 30° anniversario a Chalonnais! – info-chalon.com
NEXT Concerto dell’Orchestra Nazionale dell’Ile-de-France