Olimpiadi Parigi 2024. La caduta di Kevin Mayer al meeting di Parigi: “Si è sentito rotto all’ischio sinistro”, ne dà notizia il fratello

Olimpiadi Parigi 2024. La caduta di Kevin Mayer al meeting di Parigi: “Si è sentito rotto all’ischio sinistro”, ne dà notizia il fratello
Olimpiadi Parigi 2024. La caduta di Kevin Mayer al meeting di Parigi: “Si è sentito rotto all’ischio sinistro”, ne dà notizia il fratello
-

Duro colpo prima delle Olimpiadi: il due volte vicecampione olimpico di decathlon Kevin Mayer è caduto domenica 7 luglio nei 110 metri a ostacoli al meeting di Parigi ed è crollato in lacrime in pista, urlando, a meno di tre settimane dalle Olimpiadi della capitale francese.

Il due volte campione del mondo (2017 e 2022) e due volte vice-campione olimpico (2016 e 2021) è caduto dopo l’ottavo ostacolo ed è crollato a faccia in giù sulla pista. Non si è alzato subito, si è preso la testa tra le mani e ha urlato. I soccorritori lo hanno poi aiutato a sedersi su una sedia ma alla fine si è alzato.

“Kevin ha sentito disagio durante i 110. È stato anche più che semplice disagio perché ha sentito che gli scoppiava l’ischio sinistro”ha spiegato in serata il fratello Thomas. “Non sappiamo ancora cosa abbia, domani farà la risonanza magnetica (Lunedi) alle 9 del mattino, qualche ulteriore esame e sapremo qualcosa di più sull’entità della piaga.”Ha aggiunto.

Leggi anche:
VIDEO. Olimpiadi Parigi 2024: grandi preoccupazioni per Kevin Mayer che crolla al meeting di Parigi, il Montpellier in lacrime

Dopo essere uscito di pista camminando ma tenendosi la coscia sinistra, Mayer è stato immediatamente soccorso dal servizio medico, hanno detto all’AFP il suo entourage. Ha poi lasciato lo stadio Charléty intorno alle 16:30 zoppicando, ha detto la stessa fonte.

“Sicuramente un duro colpo”

Il detentore del record mondiale di decathlon (9.126 punti) ha deciso all’ultimo minuto di iniziare i 110 ostacoli allo stadio di Charléty. Inizialmente doveva partecipare solo alla gara di pesi riservata ai decatleta. D’altra parte, aveva trascurato la lunghezza.

“Era da molto tempo che non faceva i 110 ostacoli al 100%, il tempo sarebbe stato buono”ha spiegato Thomas Mayer. “Si è permesso di andare al 100% e non è durato.”

“È ovviamente un duro colpo a tre settimane dal decathlon (Olimpico)ma lui è tornato al lavoro, è tornato in albergo e ha subito fatto quanto necessario per cercare di recuperare il più velocemente possibile.”Ha aggiunto.

Mayer, pilastro dell’atletica francese e che sogna l’oro olimpico a 32 anni, deve partecipare alla sua quarta Olimpiade. Lì si è qualificato all’ultimo minuto raggiungendo i minimi fissati a metà giugno agli Europei di Roma dopo diversi tentativi falliti, da Brisbane alla California.

-

PREV Bernay. La fontana di Place Sainte-Croix funziona di nuovo, è un miracolo?
NEXT Visita guidata, scoperta del patrimonio, Cluedo® gigante… Un ricco programma culturale quest’estate ad Auch