mobilitazione degli elettori in Francia con una partecipazione del 67%, senza precedenti dal 1981

mobilitazione degli elettori in Francia con una partecipazione del 67%, senza precedenti dal 1981
mobilitazione degli elettori in Francia con una partecipazione del 67%, senza precedenti dal 1981
-

Questa domenica, 7 luglio, gli elettori eleggono il loro deputato dopo lo scioglimento dell’Assemblea nazionale da parte di Emmanuel Macron in seguito alla vittoria del Raggruppamento Nazionale alle elezioni europee del 9 giugno. E dopo una prima prova che ha visto al comando il Rally Nazionale. Seguite i risultati di queste elezioni legislative anticipate qui da tutte le regioni della Francia il più da vicino possibile e nelle immediate vicinanze delle nostre 24 redazioni regionali di France 3.

Cosa c’è da sapere

Scoprite qui, nel nostro live streaming, le prime analisi sulla partecipazione al secondo turno di queste anticipate elezioni legislative. Con le nostre stime IPSOS per France Télévisions e Radio France, vi forniamo le stime con le principali tendenze, i punti di forza in percentuale e le stime delle tendenze politiche in termini di seggi all’interno della nuova Assemblea Nazionale. E la proiezione sul prossimo emiciclo e le conseguenze politiche.

  • Conteggio: in Francia la maggior parte dei seggi elettorali è chiusa, i seggi elettorali urbani chiudono un po’ più tardi, alle 19:00 e alle 20:00.
  • Partecipazione alle 17: il tasso di partecipazione al secondo turno ha raggiunto alle 17 il 59,71%, ossia 21,6 punti in più rispetto alle ultime elezioni legislative del 2022. In leggerissimo aumento rispetto a domenica scorsa, a quell’ora aveva viaggiato il 59,39% degli elettori.
  • Partecipazione il più alto dal 1981, per le elezioni legislative seguite all’elezione di François Mitterrand. Per Ipsos per France Télévisions e Radio France la partecipazione definitiva sarebbe al 67% rispetto al 46,2% del 2022.
  • Dieci milioni e seicentomila Gli elettori hanno scelto un candidato del Rassemblement National o un alleato di estrema destra durante il primo turno delle elezioni legislative del 30 giugno.
  • 38 deputati I frontisti sono stati eletti al primo turno, la RN è arrivata prima in 222 collegi elettorali.
  • L’astensione, Il 33,29% del 30 giugno è il livello più basso per le elezioni legislative dal 1997. La partecipazione al secondo turno è senza dubbio la chiave delle elezioni, la mobilitazione degli elettori farà emergere o meno una maggioranza per governare.
  • Risultati del primo turno : Raggruppamento Nazionale (RN) 29,25%, Nuovo Fronte Popolare 27,99, Ensemble (maggioranza presidenziale) 20,04, Repubblicani 6,57%.
  • Maggioranza assoluta : 289 posti almeno, questo è l’obiettivo di Jordan Bardella. “Se domani potrò essere nominato a Matignon e non avrò la maggioranza assoluta, ebbene, rifiuterò la nomina” ha spiegato il 18 giugno il presidente del Raduno Nazionale.
  • Maggioranza relativa : “Lo nomino tra 260 deputati”, la campagna “off” di Emmanuel Macron ai suoi visitatori serali è stata abilmente distillata alla stampa questa settimana. Marine Le Pen avrebbe fissato la soglia “270” (sui 577 deputati presenti nell’emiciclo) con la quale avrebbe avvertito che il suo partito avrebbe rifiutato Matignon.
  • Convivenza : dopo la sua decisione di sciogliersi, Emmanuel Macron, per giustificare il suo gesto nella lettera ai francesi, si è detto pronto alla coabitazione senza volersi dimettere qualunque sia l’esito del voto: “potete fidarvi di me che agirò fino a maggio 2027”.
  • Fronte repubblicano : 224 candidati arrivati ​​terzi si sono ritirati tra i due turni, ottimizzando le possibilità dei concorrenti in una posizione migliore di battere il candidato RN in un duello. Da 306 i triangolari sono scesi a 89.
  • Nessuna maggioranza? Venerdì, l’indagine Ipsos-Talan per Radio France e France Télévisions ha rimescolato le carte. Con gli alleati ciottisti, al RN verrebbero accreditati un massimo di 229 seggi contro i 191 della sinistra, 75 dei repubblicani e associati e 148 dei sostenitori del presidente della Repubblica. L’incognita è all’ordine del giorno, la Francia trattiene il fiato.

Leggi tutto

-

PREV La squadra francese di basket femminile sarà a Reims dal 16 al 22 luglio 2024!
NEXT Concerto dell’Orchestra Nazionale dell’Ile-de-France