Fronte contro fronte anche alla Grognarde di Marsiglia, nella 1ª circoscrizione elettorale delle Bouches-du-Rhône

Fronte contro fronte anche alla Grognarde di Marsiglia, nella 1ª circoscrizione elettorale delle Bouches-du-Rhône
Fronte contro fronte anche alla Grognarde di Marsiglia, nella 1ª circoscrizione elettorale delle Bouches-du-Rhône
-

In questi due seggi elettorali, il candidato RN è arrivato primo con il 49%. Doveva essere un triangolo, Sabrina Agresti-Roubache domenica scorsa era arrivata terza con il 23,6% dei voti ma ha preferito ritirarsi. Ha invitato i suoi elettori a bloccare la manifestazione nazionale. “Nemmeno un voto dovrebbe andare alla RN“, ha detto. Romain si rammarica del ritiro del candidato. Per quest’altro elettore, la scelta è stata altrettanto difficile.

Bisognava scegliere”tra peste e colera“senza specificare per chi aveva votato. Lei non vota sempre ma”la posta in gioco è alta“, così è venuta al voto. Marion, delegata medica, è preoccupata per il tasso di partecipazione: “Spero che la gente si mobiliti, è un dovere civico.“L’operatore sanitario non ha esitato riguardo al voto ma ammette la difficoltà del voto.”Non conosciamo i personaggi, scegliamo tra il preferibile e il detestabile“, confida.

Teme le reazioni all’annuncio dei risultati elettorali. “A seconda del partito eletto, la violenza sarà esacerbata“, si preoccupa. Anthony, un infermiere, ha preferito non scegliere e ha votato in bianco. Voleva avere notizie del miglioramento delle condizioni di lavoro in ospedale. “Non mi ritrovo in nessuno dei partiti“, presume.

Vota ad ogni elezione. Il giovane non vuole essere tra gli astenuti quindi non ha messo la scheda nella busta e vuole il riconoscimento della scheda bianca.

-

PREV Agostino Boakye è verde!
NEXT Festival di Bayonne 2024: incriminato il sospettato che ha aggredito un uomo a margine della festa, vittima in “condizioni molto gravi”