LIVE – Tour de France: fuga di 14 corridori, Zingle e Turgis in testa accompagnati da 3 Movistar

LIVE – Tour de France: fuga di 14 corridori, Zingle e Turgis in testa accompagnati da 3 Movistar
LIVE – Tour de France: fuga di 14 corridori, Zingle e Turgis in testa accompagnati da 3 Movistar
-

14:55

133 km – bivio effettuato dalla EF

Ben Healy, grazie al prezioso aiuto di Powless, è riuscito a ritornare in testa.

14 i corridori davanti con Zingle e Turgis.

14:50

135 km – Si distingue Powless

Al ciclista EF Education-EasyPost è stato detto di aspettare Healy. Si inserisce l’irlandese – con Pidcock -. Il trio deve ora colmare un gap di 15 secondi.

14:44

Seguire l’avanzamento del passaggio

14:41

145 km – fuga effettuata

Dopo più di 50 chilometri di attacchi e ripartenze si è formata la fuga di oggi. 12 corridori compongono: Reinders, Stuyven, Vermeersch, Powless, Van Gils, Gee, Lazkano, Romo, Lutsenko, ZingleAranburu et Turgis

Due inseguitori si trovano a 20 secondi di distanza (Pidcock e Healy).

14:34

150 km – completata la prima strada bianca

Tutti i corridori hanno attraversato il primo sentiero bianco. Un gruppo di 10 è in testa. Zingle e Aranburu li inseguirono.

Il gruppo è indietro di 1 minuto.

14:29

La composizione del gruppo di testa

Reinders, Stuyven, Vermeersch, Powless, Van Gils, Gee, Lazkano, Romo, Lutsenko e altri Turgis costituiscono la fuga.

14:26

Seguire l’avanzamento del passaggio

14:25

154 km – un gruppo di 10 scout

Vermeersch, Turgis e Stuyven costituiscono in particolare questo primo gruppo.

Gall riconquista il suo posto nel gruppo.

14:24

156 km – Crevaison de Gall

Il 18° nella classifica generale ha subito una foratura. Non è atteso da nessuno dei suoi compagni di squadra.

14:21

158 km – plotone raggruppato

Il gruppo di testa è stato appena raggiunto dal gruppo. La Visma Lease a Bike procede mentre ti avvicini al primo sentiero bianco.

14:19

160 km – van der Poel in un gruppo di 25 al comando

Il campione del mondo ha appena raggiunto i 5 uomini di testa. Ora ce ne sono 25 al fronte. Un gruppo molto più numeroso.

14:10

166 km – Bool (Astana) va contro

Dietro i cinque uomini di testa, il compagno di squadra di Mark Cavendish è partito da solo all’inseguimento.

Il gruppo è a 10 secondi da Lapeira e compagni.

14:09

Le strade bianche si uniscono alla corsa per la maglia gialla

Questa domenica, la nona tappa del Tour de France si snoda sulle strade bianche intorno a Troyes. Un’innovazione che potrebbe portare scompiglio sulle ghiaie dello Champagne.

Leggi ancheTour de France: i sentieri bianchi si uniscono alla corsa per la maglia gialla

14:05

Seguire l’avanzamento del passaggio

14:04

170 km – primo sentiero bianco in 20 chilometri

Si avvicina per il gruppo il primo dei 14 sentieri bianchi della giornata.

14:01

174 km – Movistar guida l’inseguimento

La squadra spagnola vorrebbe piazzare uno dei suoi piloti davanti. Oliveira o Lazkano sono le migliori possibilità. I 5 uomini di testa hanno 20 secondi di vantaggio sul gruppo.

13:59

Condizioni di gara perfette

Interrogato prima della partenza, Matej Mohoric (Barhain-Victorius) si è detto entusiasta del tempo: “Il tempo non sembra brutto, non piove. Quando il giorno prima ha piovuto rende la ghiaia più compatta, è meglio che se non piove, ci sarà meno polvere, quindi le condizioni sono perfette”.

Lo sloveno conosce la materia. Infatti è lui il campione del mondo “Gravel”.

13:53

La previsione dell’editoriale

Due uomini sembrano emergere in questa tappa dove la bravura sulle strade bianche sarà di capitale importanza. Particolarmente abili nell’esercizio, Mathieu van der Poel e Tadej Pogacar saranno i due corridori da tenere d’occhio. Il fish pilot di Philipsen in questo Tour, Van der Poel dovrebbe avere la libertà di infilarsi in una fuga che potrebbe rivelarsi vincente. Pogacar vorrà continuare ad ampliare il suo vantaggio su un terreno che potrebbe mettere in difficoltà i suoi avversari nella classifica generale.

13:48

Paura per Boivin

Il canadese dell’Israele-Premier Tech ha rotto la catena. Mentre aspettava la sua macchina, è quasi stato investito da uno dei veicoli degli Emirati Arabi Uniti.

13:45

187 km – 5 corridori davanti, compreso Lapeira

Il campione francese è in prima linea insieme a Romain Grégoire e Derek Gee in particolare.

13:44

Sandy Dujardin soffre di una contusione ossea sul polso sinistro

Il corridore del team TotalEnergies non è di buon umore. Dopo la caduta di ieri, ha riportato una contusione al polso sinistro. Per questa fase, indossa un cast. L’abbandono sarà la soluzione di ultima istanza.

“Il Tour de France si rispetta. Cercherò di fare del mio meglio. Mi preparo a soffrire, vedremo”, ha detto prima della partenza.

13:37

195 km – Bissegger tenta la sua occasione

Il corridore dell’allenamento EF Education-EasyPost cerca di scappare dal gruppo. Un plotone partì ad alta velocità all’inseguimento.

13:35

197 km – Abrahamsen lancia le ostilità

La maglia a pois – unica fuga del giorno prima – è in un gruppo di sette corridori. Il plotone non intende lasciarli scappare così facilmente.

13:32

Andiamo per questa fase “ghiaia”.

Il vero inizio è stato appena dato da Christian Prudhomme. I corridori vengono rilasciati.

13:26

Una tappa, due gare?

Per il corridore Jayco-alUla Luke Durbridge, questa nona tappa sarà ricca di spettacolo. “Ci saranno due battaglie, una per la tappa in arrivo e una per la classifica generale.“, ha dichiarato in mattinata.

13:23

I diversi indossatori delle maglie distintive

Maglia gialla: Tadej Pogacar

Maglia verde: Biniam Girmay

Maglia a pois: Jonas Abrahamsen

Maglia bianca: Remco Evenepoel

13:17

Inizio fittizio dato

Mancano 7,9 chilometri alla partenza vera e propria.

13:15

Omaggio reso ad André Drege

Il gruppo rende omaggio al norvegese morto ieri durante la quarta tappa del Giro d’Austria. Il team Uno-X si è portato in testa, prima della partenza, per salutare un suo connazionale.

Leggi ancheCiclismo: il ciclista norvegese André Drege muore dopo una caduta durante il Giro dell’Austria

13:09

Il clima è secco

Il sole splende nei vigneti dello Champagne. I sentieri bianchi restano bagnati dalla pioggia caduta ieri. Non dovrebbe esserci polvere.

12:59

Il riassunto del giorno prima

Ieri, Biniam Girmay ha ottenuto la doppietta vincendo a Colombey-les-deux-Eglises dopo aver fatto la storia del Tour all’inizio della settimana (tappa 3). L’eritreo ha approfittato del lavoro magistrale di Bryan Coquard – Cofidis – per tagliare il traguardo davanti a Jasper Philipsen, ancora una volta secondo.

Leggi ancheTour de France: Girmay si rifa, Coquard gli regala la doppietta… I top e i flop dell’ottava tappa

12:51

Il profilo scenico

Prima del primo giorno di riposo, i corridori si sfideranno sui temuti sentieri bianco champagne. Una novità per il Tour de France, che domenica toccherà 14 settori bianchi. Polvere e sassi sono in programma, per un totale di 32 km smontati in 14 settori. Compresi sei settori negli ultimi 30 chilometri.

12:50

Troyes-Troyes (199km)

12:48

Ciao a tutti

Benvenuti in questa telecronaca in diretta dedicata alla nona tappa del Tour de France.


I post appariranno qui


Chiudere

-

PREV Nazionale. Il campione francese Pro D2, Youenn Floch (Vannes) si unisce a Chambéry
NEXT Vannes: pista ciclabile, rumore, deviazioni… Quali lavori sono previsti quest’estate?