il GR 2013, sublime sentiero escursionistico intorno a Marsiglia

il GR 2013, sublime sentiero escursionistico intorno a Marsiglia
il GR 2013, sublime sentiero escursionistico intorno a Marsiglia
-

Sentiero escursionistico che collega Marsiglia alle aree metropolitane, il GR 2013 forma due anelli che vi permetteranno di scoprire magnifici panorami.

Se Marsiglia è famosa, è per i suoi paesaggi mediterranei unici al mondo. In quest’ultima si annidano veri e propri gioielli naturali molto apprezzati da locali e turisti, come le sue sublimi calette e colline. Un vasto parco giochi per gli escursionisti che si divertiranno a percorrere il GR 2013, che prende il nome dall’anno in cui la città di Marsiglia divenne Capitale Europea della Cultura.

Per dovere di cronaca, sappi che Marsiglia è una delle città che possiede uno dei più antichi club di escursionismo: l’Excursionnistes Marsiglia. Quest’ultimo venne creato nel 1897, con lo scopo di promuovere la pratica ma soprattutto il territorio. Nelle Bocche del Rodano, ben 107 associazioni si dedicano all’escursionismo!

Per l’occasione, nel 2013, diversi attori locali hanno unito le forze per offrire un percorso unico. Diversi artisti camminatori hanno partecipato al progetto e hanno proposto un percorso di 365 chilometri. Ideamente, il GR 2013 è quindi un museo naturale a cielo aperto, sotto forma di un percorso segnalato che invita a conoscere meglio il territorio.

Come è suddiviso il GR 2013?

Il GR 2013 permette di scoprire l’intera metropoli marsigliese provenzale collegando spazi urbani, periurbani, industriali e agricoli. Questo forma due anelli attorno all’Étang de Berre e ai massicci dell’Étoile e del Garlaban, attraversando 38 comuni. Gli escursionisti potranno attraversare città sublimi attorno a Marsiglia come Martigues, Salon-​de-​Provence, Gémenos, Allauch o anche Aix-​en-​Provence, così come spazi naturali molto diversi tra loro.

Il percorso è suddiviso in sette tratti pedonali di circa 50 chilometri ciascuno. Ci vorranno quindi dai due ai tre giorni di cammino per ciascuno. Il punto che collega i due percorsi è la stazione Aix-TGV. Il primo percorso, quello dell’Étang de Berre, parte dalla stazione e si dirige a Salon prima di ritornare al punto di partenza, suddividendosi in tre sequenze di circa 50 chilometri ciascuna.

La seconda, alla scoperta dei massicci, è composta da quattro tratte, che collegano per 60 chilometri l’Aix-​TGV a Marsiglia, il Valentine al Plan d’Aups, il Plan d’Aups a Gardanne e Gardanne alla stazione di Aix-TGV.

Per questo alcuni passaggi sono talvolta difficili e presentano un dislivello notevole, che può raggiungere gli 880 metri. Si consiglia quindi vivamente di assicurarsi di essere in buone condizioni fisiche e di disporre di un’attrezzatura adeguata prima di intraprendere l’avventura! Altro consiglio: in questo periodo estivo informatevi sulle condizioni meteo per evitare eventuali insidie.

Scopri di più

LEGGI ANCHE: Provenza-​Alpi-​Costa Azzurra: tutto quello che c’è da sapere sulla calanque del Morgiou

-

PREV È più vantaggioso essere inquilino che proprietario a Montreal nel 2024?
NEXT La nuova sfida di De Zerbi: “Al Marsiglia per battere il PSG e tornare in Europa”