Ligue 1 – I presidenti della Ligue 1 divisi sui diritti tv

Ligue 1 – I presidenti della Ligue 1 divisi sui diritti tv
Ligue 1 – I presidenti della Ligue 1 divisi sui diritti tv
-

Manca poco più di un mese ai preparativi per la messa in onda della prima giornata di Ligue 1, e la competizione non ha ancora trovato la sua emittente. Sabato si è tenuto un collegio, su richiesta di Jean-Pierre Rivère (OGC Nice). Sarebbe stato particolarmente teso. Il presidente della LFP Vincent Labrune si batte per creare un canale televisivo al 100% Ligue 1, in collaborazione con Scoperta della Warner Bros.ma i presidenti sono divisi, riferisce RMC : alcuni, tra cui Nasser Al-Khelaïfi, pensano che sia così“una pessima opzione”.

Jean-Michel Roussier giudicherà le proiezioni della LFP “irrealistico” riguardo al numero degli iscritti. Sarebbe stato additato anche lo stile di vita della LFP, ritenuto troppo elevato. Altri presidenti, la maggioranza, sarebbero favorevoli alla creazione del canale. Sorge però un problema con i pagamenti, che non avverrebbero prima di dicembre. Tuttavia, il primo pagamento avviene normalmente in agosto, poi in ottobre.

Il canale 100% Ligue 1 sarebbe avvantaggiato…

Né si sarebbe trovato alcun accordo riguardo alla proposta avanzata da DAZN. Farebbe fatica a convincere a causa della sua debolezza, con 375 milioni di euro per 9 partite su 10 ogni giorno. Inoltre non sarebbe richiesto il trust, mentre la tv non presenterebbe garanzie bancarie. L’episodio Mediapro resta nella testa di tutti. BeINSport non avrebbe presentato un’offerta, anche se questa era la priorità di VLB.

Nei prossimi giorni sarebbe prevista la costruzione di un nuovo collegio, mentre Scoperta della Warner Bros. avrebbe fissato la scadenza per domani sera. Basti dire che dovremo decidere rapidamente. Il canale 100% Ligue 1 preferirebbe essere in vantaggio…

-

PREV escursione in Haute-Vienne sulle orme di Montaigne
NEXT Concerto dell’Orchestra Nazionale dell’Ile-de-France