A Corrèze, la partecipazione a mezzogiorno è aumentata rispetto al primo turno di queste elezioni legislative

A Corrèze, la partecipazione a mezzogiorno è aumentata rispetto al primo turno di queste elezioni legislative
A Corrèze, la partecipazione a mezzogiorno è aumentata rispetto al primo turno di queste elezioni legislative
-

La prefettura di Corrèze ha appena reso noti i dati sulla partecipazione al secondo turno delle elezioni legislative che si terrà domenica 7 luglio a mezzogiorno. È in aumento rispetto al primo turno.

Dei 185.929 elettori chiamati alle urne nel dipartimento, questa domenica 7 luglio, in occasione del secondo turno delle elezioni legislative, il 33,88% ha già depositato la propria scheda nelle urne della Corrèze, a mezzogiorno.

Leggero aumento della partecipazione per questo secondo turno delle elezioni legislative, causato dallo scioglimento dell’Assemblea nazionale la sera delle elezioni europee del 9 giugno. Infatti, al primo turno, domenica 30 giugno, il 32,23% dei Corrézien aveva già votato a Corrèze a mezzogiorno.

Forte mobilitazione rispetto al 2022

Nel 2022, la percentuale di partecipazione, a mezzogiorno, alla Corrèze, al secondo turno era del 28,5%. Un dato già in crescita rispetto alle elezioni del 2017 (27,38%) e del 2012 (26,7%).

Più elettori che a livello nazionale

Come spesso accade, la Corrèze registra, per il momento, un tasso di elettori molto più alto della media nazionale. A mezzogiorno, a livello nazionale, la partecipazione si è attestata al 26,63%, dato anche questo in lieve aumento rispetto al primo turno.

Segui la giornata in diretta

Per fare un confronto, il tasso di partecipazione a mezzogiorno ammonta al 30,19% nel vicino dipartimento del Lot, noto anche per votare in media più del resto del paese. Raggiunge il 31,32% a Puy-de-Dôme.

Emilie Auffret

-

PREV Le foto di Olivier Cosson per fuggire, mentre si trova in città, a Bihorel, vicino a Rouen
NEXT Concerto dell’Orchestra Nazionale dell’Ile-de-France