CARTE. Tour de France 2024: scopri la 9a tappa dei sentieri bianchi a Troyes

CARTE. Tour de France 2024: scopri la 9a tappa dei sentieri bianchi a Troyes
CARTE. Tour de France 2024: scopri la 9a tappa dei sentieri bianchi a Troyes
-

Par

Maxim T’sjoen

pubblicato su

7 luglio 2024 alle 10:13

Vedi le mie notizie
Segui le notizie

Nella polvere e nelle pietre dei sentieri bianchi, il gruppo deve prenderne atto. Questa domenica, 7 luglio 2024, i corridori partiranno per 199 km segnati dal passaggio su 14 sentieri bianchi.

Un sentiero bianco, come promemoria, è una strada non asfaltata, piena di ghiaia bianca. I meccanici avranno del lavoro da fare e il rischio di forature in questi tratti è elevato. La partenza e l’arrivo saranno a Troyes.

Ieri, durante l’ottava tappa, è toccato all’eritreo Biniam Girmay che ha alzato le braccia a Colombey-les-deux-églises al termine dello sprint, per la seconda volta in questo round, dopo aver già vinto la 3a tappa. In termini di classifica generale, è ancora Tadej Pogacar ad essere in giallo.

La mappa della 9a tappa del Tour de France 2024. (© ASO)

Il gruppo partirà questa domenica alle 13:20 per raggiungere l’arrivo intorno alle 17:45.

Il profilo di oggi

In totale sono in programma 32 km di sentieri bianchi. Questo può fare qualche differenza? Forse un attacco in questi orari è possibile, in particolare al chilometro 121, l’ultima salita quotata della giornata.

Video: attualmente su -
Il profilo della 9a tappa del Tour de France 2024. (© ASO)

Sembra ancora lontana una fuga che possa arrivare alla fine di questa 9a tappa. La tappa è relativamente pianeggiante e potrebbe essere adatta ad un velocista che va bene su questi sentieri bianchi.

L’orologio del Giro

Per chi non vuole vedere tutta la tappa, ecco il programma, di quello che secondo noi è il momento migliore per accendere la televisione e saltare il gruppo: con sei sentieri bianchi negli ultimi 35 km, consigliamo di accendere la TV intorno alle 17:05 È da qui che il gruppo potrebbe essere nervoso per provare a sprintare, ma è anche in questi momenti che vedremo se riuscirà a trovare una fuga per arrivare fino in fondo.

Preferiti

Se la tappa va in volata, Jasper Philipsen è logicamente il favorito, tanto più se sappiamo che quest’anno è arrivato secondo sul pavé della Parigi-Roubaix.

Possiamo pensare anche al suo compagno di squadra Mathieu van der Poel, se decide di attaccare da lontano.

Segui tutte le notizie dalle tue città e media preferiti iscrivendoti a Mon -.

-

PREV Ordinati 2.500 condizionatori mobili per il Villaggio Olimpico
NEXT Elezioni legislative 2024, 1° circoscrizione elettorale del Gard: Valérie Rouverand (Rinascimento) ritira la sua candidatura